fbpx
NewsPoliticaPrimo Piano

L’operazione «Fiato sul collo» del M5s Catania non esiste

I grillini etnei esultano. Castiglione risponde sul regolamento degli agenti contabili

Il M5S Catania esulta – a suo dire – per una “doppia vittoria” . Il sindaco di Catania Salvo Pogliese ha, infatti revocato il Collegio di difesa. Inoltre, con una nota, i grillini etnei dichiarano di avere spinto il presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Castiglione a tornare ad occuparsi del regolamento sugli agenti contabili.

Il M5S Catania e la presunta operazione “Fiato sul collo”

Il M5S etneo si pregia del fatto che l’operazione “Fiato sul collo” in consiglio comunale continua a dare i suoi frutti. Due vittorie quasi in contemporanea, secondo loro: la revoca del Collegio di Difesa e la nota di Giuseppe Castiglione, presidente del Consiglio comunale, per accelerare i tempi di approvazione del regolamento degli agenti contabili. I grillini etnei sostengono inoltre che “Castiglione, in realtà, sempre dietro spinta del M5S, aveva già inviato una nota in tal senso a fine maggio, in cui chiedeva di approvare con urgenza un regolamento. Peccato che ci sia voluta l’interrogazione del M5S per riprendere dal cassetto quella nota e ricordarsi dell’urgenza”.

Castiglione: «Iter partito 2 mesi fa in conferenza dei capigruppo»

Raggiunto telefonicamente, il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Castiglione mette in chiaro i fatti. “Io in precedenza, durante una conferenza dei capigruppo, ho invitato i revisori e mi hanno detto di questa cosa (delle irregolarità ndr.). A questo punto ho sollecitato la ragioneria di fare il regolamento sugli agenti contabili. Non è una questione politica ma tecnica. Quello che loro dicono era stato fatto da me prima che loro denunciassero le irregolarità. Ad ora dalla Ragioneria non mi è arrivato nulla».

«Loro – continua Castiglione riferendosi all’M5S – non si sono resi conto che questa amministrazione, o perlomeno la Presidenza del Consiglio, lavora in maniera trasparente. Io già avevo trasmesso la nota il 23 maggio. Ora ho inviato un altro sollecito per quanto riguarda il regolamento degli agenti contabili». Nei fatti, spiega Castiglione questo è un iter partito già due mesi fa. Nessun “fiato sul collo” perché questa è una cosa condivisa da me a tutti i capigruppo. Io mi auguro che al più presto la Ragioneria ci trasmetta la delibera, così le commissioni ci potranno lavorare. Non appena il regolamento sarà pronto lo porteremo in aula».

Sollecito regolamento agenti contabili

Il M5S Catania e la revoca del Collegio di difesa

Sulla revoca del Collegio di difesa, il M5S Catania riporta che a darne notizia è stato lo stesso sindaco Pogliese. Chiedono inoltre la motivazione da parte del primo cittadino su questo cambio di rotta.

Lo stesso Castiglione precisa invece che la determina è stata revocata non dal sindaco, bensì dalla Giunta. Non si capisce pertanto quale motivazione dovrebbe dare il sindaco per un atto non suo.

Su questo punto, il M5S senza seguire una precisa ratio, puntualizza che ci sono pure state le dimissioni dell’avvocato Davide Giugno, già indicato nella rosa dei componenti del Collegio. A questo punto la domanda nasce spontanea. Perché il noto professionista del foro etneo si sarebbe dimesso? Lo abbiamo chiesto direttamente all’interessato, per toglierci il dubbio ed evitare strumentalizzazioni in malafede.

Giugno: «Dimesso per impegni personali. Indiscussa stima per Pogliese»

L’avvocato Davide Giugno ha specificato ai nostri microfoni che le sue dimissioni dal Collegio di difesa del Comune di Catania sono riconducibili esclusivamente «a sopraggiunti impegni professionali particolarmente gravosi che non gli avrebbero consentito di espletare la funzione successivamente all’insediamento non ancora verificatosi. È stata una decisione personale scaturita dal profondo ed innato rispetto per le istituzioni». L’avvocato Giugno si congeda ribadendo la sua indiscussa stima per il Sindaco Pogliese.

Ora è tutto più chiaro! Il Collegio di difesa non serve ed è inopportuno in un comune in dissesto (e questo lo sanno tutti, Giunta compresa), il regolamento sugli agenti contabili non è una questione politica ma tecnica e Castiglione si è attivato tempestivamente a sollecitare la Ragioneria. E pertanto l’operazione “fiato sul collo” non esiste. Bastava solo attendere.

Mostra di più

Salvatore Giuffrida

Classe 70. Giornalista per passione ma nella vita passata chimico e topo di laboratorio. Un buon vino ed un piatto tipico sono sempre ben accetti. Per gli animali un amore sconfinato.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button