fbpx
NewsSport

Il ritorno di Lo Monaco: “Ho fatto un errore gravissimo. L’obiettivo è tornare in Serie A. Partiremo da -1”

Due ore di conferenza stampa per colmare 1460 giorni lontani da Catania. Riecco Pietro Lo Monaco al Calcio Catania. Da giorni in città non si faceva altro che parlare della sua riconciliazione con Pulvirenti e dei motivi che avevano spinto i due, dopo 4 anni di duri scontri e accuse reciproche, a riformare la coppia che aveva fatto parlare l’Italia intera del Catania come di un modello virtuoso da seguire. L’esperto dirigente campano questo pomeriggio a Torre del Grifo ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da nuovo a.d. rossazzurro preceduto dall’intervento del dott. Franco: “Bonanno si è dimesso, nuovi consiglieri Lo Monaco e avvocato Gitto“.

LO MONACO:

“Sono passati 4 anni, si riparte dalla Lega Pro. Certo non è bella la situazione attuale, il mio Catania era una squadra di serie A. C’è stato uno tsunami, sono stati fatti degli errori. Se vi dovessi dire che non avrei mai pensato di tornare a Catania vi direi una bugia.

Pulvirenti? Ha sbagliato negli ultimi anni, ma è sempre stato il primo tifoso del Catania. Non me ne sono andato bene da Catania. I rapporti con chi, per me, per tanti anni è stato un fratello, si sono interrotti. Poi è successo quello che solo l’amore per il Catania poteva fare. Tutti commettiamo degli errori, io ne ho fatto uno gravissimo: andare via quel 28 maggio perché sapevo come sarebbe andata a finire. E’ stato un errore soprattutto nei confronti del Catania

La proprietà ha deciso di continuare e rilanciare, sono qui per questo. Ripartiamo da zero.  L’obiettivo è tornare in Serie A, dovremo essere compatti per riuscirci. Non so quanti anni serviranno ma ce la faremo. Catania è una piazza come poche, che mette la squadra davanti a tutto. Nonostante il disastro degli ultimi anni seimila abbonati in lega pro significa che la piazza è innamorata.

Dobbiamo sistemare le pendenze, la  situazione economica della società è critica a causa di quello che è stato fatto in questi anni.

Ho già fatto la squadra, prossima settimana presenteremo nuovi quadri societari e nuovo tecnico. La settimana prossima apriremo la campagna abbonamenti, i nostri tifosi ci aiuteranno, hanno una responsabilità importante.

Vergara? Sono stato contattato da uno studio romano perché gruppo era interessato a Catania. Ma ora torno solo come a.d.

Nel prossimo campionato partiremo da -1 a causa di alcuni ritardi nel pagamento degli stipendi dei calciatori.

Sarà Finaria a mettere i soldi, il mercato in Lega Pro si può fare anche senza piano industriale.

Abbiamo in organico giocatori con contratti pluriennali: qualcuno rimarrà, altri andranno via.

Failla sarà nuovo responsabile settore giovanile”

 

 

 

 


 

Fonte http://livestream.com/calciocataniachannel/events/5559644

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button