fbpx
BlogEditorialeMatteo IannittiNews in evidenza

L’omofobia strisciante dell’assessore Di Salvo

L’Assessore del Comune di Catania Salvo Di Salvo prende posizione nella polemica sollevata da Dolce e Gabbana sulle adozioni per le persone omosessuali. Concorda con loro. “No alle adozioni gay e ai figli della chimica che non hanno mamma e papà” dichiara, attaccando anche la fecondazione in vitro che ha permesso a tantissime famiglie etero e omosessuali di avere figli.

Se alcune frasi vengono pronunciate da imprenditori, per quanto male possano fare, l’unica arma che si ha per reagire è il boicottaggio dell’azienda. Ma quando frasi come queste vengono pronunciate da amministratori pubblici allora la reazione è ben più importante in quanto essi parlano a nome nostro, come nostri rappresentanti: prendere le distanze e pretendere chiarimenti dall’Assessore e dall’amministrazione di cui è rappresentante diventa doveroso.

La posizione di Di Salvo è inaccettabile e figlia di un’omofobia strisciante e buonista che sostiene che alcune persone, comunque inferiori, possano arrivare a rivendicare solo un certo livello di diritti. La posizione di Di Salvo è grave in quanto, con identica carica omofoba e discriminatoria, sostiene che in qualche modo l’omosessualità è qualcosa da cui difendere i bambini.

Tags
Mostra di più

Matteo Iannitti

Nato nel 1988. Rappresentante del Movimento politico Catania Bene Comune, già candidato Sindaco di Catania. E' stato componente dell'Esecutivo nazionale dei Giovani Comunisti.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker