fbpx
GiudiziariaNews

Nomine dirette di consulenti in Regione, assolti Lombardo e Armao

Sono stati assolti l’ex  presidente della Regione, Raffaele Lombardo, e l’ex assessore regionale Gaetano Armao dalle accuse di falso e abuso d’ufficio per alcune nomine dirette di consulenti alla Regione. I fatti contestati sarebbero avvenuti tra il 2009 e il 2012.

Il gup di Palermo Nicola Aiello ha dichiarato il non luogo a procedere per il due ex amministratori “perché il fatto non sussiste”, accogliendo le istanze degli avvocati delle parti. Gli avvocati Massimo Motisi e Giovanni Rizzuti hanno sostenuto la legittimità del comportamento dei loro assistiti che, in virtù di leggi regionali, avevano la possibilità di effettuare nomine dirette di consulenti esterni.

Secondo l’accusa, invece, l’ex presidente e l’ex assessore avrebbero dovuto procedere ad un interpello per verificare la disponibilità di risorse interne all’amministrazione.

“Vado a giudizio sereno,  – scriveva prima della decisione Armao – convinto di aver operato secondo diritto e nel rispetto della legge. Nonostante una questione di stretto diritto e le ponderose relazioni il PM non mi ha mai consentito alcuna interlocuzione non dico al giurista o all’uomo pubblico, ma al semplice cittadino che sono. Per nominare da assessore regionale un consulente sei anni fa, con un provvedimento identico a quello del mio predecessore magistrato, avrei dovuto fare un interpello interno. E questo mentre crocetta nomina consulenti i suoi ex assessori o amici e la presidenza del consiglio spende 10 milioni di euro di consulenze senza che nessuno mai abbia contestato nulla.
A me spetta rispondere del mio operato e lo farò nel rispetto delle regole.”

“Ho trascorso con la mia famiglia, con i colleghi ed i giovani dello studio momenti di grave preoccupazione, ma l’affidamento nella giustizia da cittadino e uomo di diritto ha prevalso.
Ringrazio gli amici che hanno seguito con me questa delicata vicenda.” il commento successivo

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker