fbpx
GiudiziariaNews

L’Odg Sicilia contro Ciancio, chiederà di essere ammesso come parte civile

Sarà presentata in sede di udienza preliminare la richiesta dell’Odg Sicilia di essere ammessa come parte civile nel caso in cui si dovesse procedere contro Mario Ciancio Sanfilippo per concorso esterno in associazione mafiosa. A comunicare la decisione, l’avvocato Dario Pastore che parla di “forte segnale di legalità”.

La disposizione di valutare la fattibilità della richiesta da parte dell’Odg si affianca a quella presa dai fratelli del commissario Montana. “Avveniva, infatti, nel 1985, a distanza di tre mesi dall’uccisione di Beppe Montana, – hanno scritto nella richiesta –  che il padre richiedesse di pubblicare un necrologio in cui era indicato che la famiglia ricordava il sacrificio di Beppe Montana “rinnovando ogni disprezzo alla mafia e a suoi anonimi sostenitori”. Tuttavia, come già detto, vi fu il rifiuto della pubblicazione in quanto non vi era l’autorizzazione del direttore Mario Ciancio.”

Adesso, sarà il Gup Gaetana Bernabò a decidere se accogliere o meno l’istanza dell’Ordine e dei fratelli Montana il prossimo 19 giugno.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker