fbpx
Sport

Livorno – Catania: la disfatta

Probabilmente, bisognerebbe scomodare Sherlock Holmes,  o Perry Mason, per cercare di scoprire le ” cause ” dei veri mali del Catania, anche se, per non andare lontano, 25 infortuni di natura muscolare dall’inizio della preparazione avranno pure una matrice.

Certo è che ogni settimana il buon Peppe  Sannino non sa a che Santo votarsi per varare una formazione decente che possa affrontare l’avversario di turno, se poi ci si mettono gli errori individuali, nel caso della partita di Livorno, di Frison e Spolli, il quadro è completo. Tra l’altro, non basta aver saccheggiato la Primavera per aver un numero sufficente di calciatori da mandare in campo, occorrerebbe anche avere, qualità e esperienza, ma è chiaro che in queste condizioni tutto diventa difficile

Personalmente, ritengo che in società al momento non vi sia nessuna intenzione di un’inversione di rotta o di individuare i ” responsabili ” di questa situazione, tutt’altro pare secondo le ultime dichiarazioni della RISORSA, Pablo Cosentino, che nessun provvedimento verrà preso.

A proposito, ma il Presidente Pulvirenti ???

Naturalmente ad essere delusi sono sopratutto i TIFOSI, che dopo aver dato piena fiducia a questa società, si sentono traditi da tutti. La realtà è una sola: la società deve sapere e dichiarare quali sono i veri obiettivi di questa stagione. Per carità non mi parlate di progetto, alla luce dell’ attuale classifica, le parole e i buoni propositi, ormai non illudono più nessuno, le chiacchiere e le false promesse hanno breve durata, occorrono i fatti, individuando sin da subito le correzioni e gli interventi di natura tecnica da fare, sopratutto lavorando in sintonia con il Tecnico, per migliorare i settori e i ruoli dove intervenire.

Ultima considerazione, sempre a proposito degli infortuni e sui loro tempi di recupero, non sarebbe il caso di chiedersi, dove, da chi, e come vengono curati tutti questi infortunati?

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker