Home DecorLifeStyle

Living space, come organizzare ed arredare una zona giorno

Nato dalla fusione di salotto, sala da pranzo, tinello e tutte le varie stanze un tempo adibite ad una sola specifica funzione, oggi il living, cadute le barriere architettoniche e stilistiche, rimpiazza queste stanze in un’unica e sola macroarea.

open-living_01
L’imperativo è dividere senza separare, filtrare gli spazi, magari con librerie “centrostanza” senza spalliere e schienali, o con porte a vetri scorrevoli che all’occorrenza possano sparire aprendosi, come un sipario.

porte_scorrevoli_velaria_02_1
La prima indispensabile funzione del living è l’area divani, la zona conversazione della casa. Il divano sempre più profondo e sempre più basso, quasi a voler somigliare ad un grande letto, è un must have, spesso abbinato a una grande poltrona di design. L’attuale tendenza prescrive che nelle lunghezze e grandi superfici vanno tantissimo i colori scuri: i grigi grafite, i marroni testa di moro, i blu inchiostro; nei piccoli volumi, per esaltarli e creare una nota divertente in casa, via libera al colore: rosso ciliegia, giallo ocra, verde menta, azzurro avio, saranno i colori giusti per le vostre poltrone.

divano-ampio-glow-in_gallery_77_L_2 divano-blo_gallery_55_M_1
Un’altra area molto importante è la zona dining, lo spazio nel quale piazzare tavolo e sedie per organizzare cene perfette! La tendenza vuole tavoli dall’aspetto materico, legno dal look naturale e poroso, piani dai bordi grezzi “scorniciati” che regalano quella sensazione di volutamente non rifinito, o usato, tanto che il mercato oggi propone moltissime soluzioni in essenza, attingendo anche al legno di recupero.

tavolo-cube-riva1920-7

Il tavolo è il grande protagonista, mentre sedie ed illuminazione declinano in soluzioni sempre più essenziali e minimali. Ecco perché il grande successo delle sedute trasparenti in policarbonato o dei design dalle linee sottili degli anni ’40.

Tavolo_legno_massello tavolo legno scorniciato
Per quanto riguarda la luce, in un progetto ben valutato la tendenza è quella di renderla implicita, l’illuminazione annega nel cartongesso, cioè vediamo la luce e ciò che essa vuole sottolineare, letteralmente accendendo gli scenari della casa, ma la fonte luminosa rimane visibile solo su alcuni pezzi studiati detti “decorativi”.

lamp
I pezzi più usati come decorativi sono le sospensioni e le lampade da tavolo, candelieri in stile murano, lampadari con bracci in ottone, oppure lampade di design hi tech, in un mix and match che non vuole una logica, ma oggetti che evochino storie e concetti più che soddisfare il mero senso estetico.

foscarinirapartment-copenhagen-04
Un living funzionale e minimal è sempre un’ottima scelta: dunque pochi arredi, decori leggeri e leggibili, equilibrio nel dosare i colori e le essenze.

luce decorativa

Con questa ricetta il vostro spazio giorno non rischierà di stancare subito e si manterrà attuale a lungo, almeno fino alla prossima tendenza!

Curiosità: se non avete avuto modo di vedere la diretta live #TendenzeDaUrlo speciale HomeDesign ecco il link diretto qui 

 

Salva

Salva

Salva

Tags
Mostra di più

Valeria Lopis

Mamma ai tempi di whatsapp, winelover appassionata, lettrice seriale, 100% made in Catania ma con tanta voglia di importare usi e costumi nord europei, a cominciare dal loro design, così dopo una bella laurea in scienze politiche e tante collaborazioni nel mondo della comunicazione, inizia il suo lavoro nel mondo del design come arredatrice d'interni presso un prestigioso show room catanese. Social quanto basta, orgogliosa proprietaria di un vespone dell'82, a bordo del quale il mondo è sempre un posto bellissimo, capta pensieri ed energie, come tutte le donne è geneticamente predisposta a fare circa 10 cose contemporaneamente, ogni giorno è un nuovo giorno ma la domenica è sempre troppo breve!

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.