fbpx
Sport

Processo al Calcio Catania: Lega Pro con 5 punti di penalità. Pulvirenti: “Mi ritiro dal calcio, vendo il club”

E’ partito ufficialmente questa mattina a Roma il processo sportivo che vede imputata la società rossazzurra per responsabilità diretta, il suo l’ex presidente Antonino Pulvirenti, Pablo Cosentino (ex a.d.), Piero Di Luzio (dirigente), Fernando Arbotti (agente) per illecito e Gianluca Impellizzeri per violazione del divieto di scommesse.

Mattinata convulsa quella che si è vissuta quest’oggi in un noto albergo della capitale. L’inizio del processo è stato preceduto dal provvedimento di Daspo per 5 anni, firmato dal questore di Catania Marcello Cardona, nei confronti di Pulvirenti e dell’ex a.d. Pablo Cosentino. Nelle motivazioni si fa riferimento a motivi di ordine pubblico “per preservare Pulvirenti, Cosentino e tutti gli altri soggetti coinvolti nella vicenda giudiziaria da concreti rischi per la propria incolumità”.

Presente in aula Pulvirenti, assente invece Cosentino. Subito dopo l’arrivo del presidente del Collegio, Sergio Artico, si è dato il via al processo al quale è stato ammessa anche la Virtus Entella, eventuale ripescata in Serie B in caso di retrocessione dei rossazzurri.

Dopo circa un’ora dall’inizio del dibattimento comincia la requisitoria del procuratore Stefano Palazzi che dopo aver elogiato il lavoro della Procura di Catania scarta l’ipotesi di truffa ai danni di Pulvirenti vista la “mole di documenti a disposizione” e precisa l’esistenza di “prove inconfutabili dell’apporto di Cosentino nelle condotte illecite atte ad alterare le gare”.

Alle 13,30 vengono formulate le richieste da parte del procuratore Palazzi: sulla base dell’articolo 24, chiesta la retrocessione in Lega Pro con 5 punti di penalizzazione per il Catania e  5 anni di inibizione per Pulvirenti.

L’avvocato del Catania, Chiacchio, ai giornalisti presenti, ha sottolineato l’importanza della collaborazione fattiva di Pulvirenti e che nessun punto in più (oltre ai 5 richiesti da Palazzi) eventualmente comminato dal Collegio Giudicante sarebbe ammissibile e determinerebbe il ricorso immediato contro tale decisione. (fonte Andrea Carlino Itasportpress.it)

15.00 Ripresa del processo con l’arringa dell’avvocato Mattia Grassani per la Virtus Entella.

15.20 Parla l’avvocato Chiacchio:“Pulvirenti ha ammesso in modo decisivo le sue responsabilità. Sarebbe bastato poco per ottenere uno stralcio della posizione. Il Catania, addirittura, avrebbe continuato a giocare in B. Ad oggi si può parlare solo di illecito tentato, non di illecito comprovato. Il Catania avrebbe ottenuto la salvezza. Secondo me, Pulvirenti è il più grande collaboratore della storia sportiva”. Parola poi all’avvocato Lattanzi che difende Pulvirenti: “Il presidente, in uno stato di forte agitazione, cede ad una richiesta dell’ex ds Delli Carri di alterare i risultati. Quella di Pulvirenti è una collaborazione fattiva certificata”. (fonte Andrea Carlino Itasportpress.it)

15.40 L’avvocato di Pablo Cosentino: “Cosentino ha più volte contrastato le decisioni del presidente.

16.00 Concluso il dibattimento, la palla passa adesso al Collegio presieduto da Artico. La sentenza nelle prossime ore, con molta probabilità domani mattina alle 9:00.

Pulvirenti da l’addio al mondo del calcio: “Mi ritiro dal calcio, ho dato mandato al mio Avvocato di procedere alla cessione del Catania. Faremo ricorso contro la decisione di Daspo”.

 

—-IN AGGIORNAMENTO—-

 

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker