fbpx
NewsSport

Melfi-Catania 1-1. La grande bruttezza. Rigoli e calciatori contestati (VIDEO)

Si conclude con il risultato di 1-1 la sfida dello stadio Arturo Valerio tra Melfi e Catania, match valido per la nona giornata del Girone C del Campionato Lega Pro 2016/17. Brutto, bruttissimo il Catania visto quest’oggi in trasferta per essere vero contro il finalino di coda Melfi.

Attacco rossazzurro che ha fatto il solletico alla peggior difesa (18 reti subite) dei tre gironi di Lega Pro. Centrocampo incapace di creare la superiorità numerica, in costante ritardo sugli avversari, difesa sbadata (e non è la prima volta) in occasione del vantaggio dei padroni di casa.

Rigoli decide di schierare dal primo minuto Nava e ripropone Russotto dall’inizio. Trentatrè i minuti necessari per arrivare pericolosamente dalle parti di Gragnaniello, con un difensore e su palla inattiva, è tutto dire.

Nel secondo tempo il copione non cambia, anzi è il Melfi che di fronte alla confusione dei calciatori etnei sfrutta la solita dormita difensiva e va in vantaggio con Defendi. Ci si attende la reazione rabbiosa del Catania ma cosi non è, soltanto l’ingresso al 79′ di Mazzarani evita ai rossazzurri di perdere la faccia. Splendido lo stop del numero 32 che serve sulla destra Russotto, palla al centro per Barisic che insacca al secondo palo.

Nonostante i 15 minuti a disposizione la mancanza di attributi e schemi impedisce agli etnei di ribaltare il risultato.

Vince, dunque, la mediocrità allo stadio Arturo Valerio di Melfi. Essere riusciti a non perdere la faccia contro una formazione ripescata dalla serie D è una magrissima consolazione per una squadra costruita per veleggiare in questo campionato. A fine gara contestazione dei tifosi rossazzurri nei confronti dei calciatori e del tecnico Rigoli che adesso non appare più intoccabile.

Il Catania rimane fanalino di coda insieme al Melfi a quota 5 punti.

CRONACA


Classifica Catania offerta da Livescore.it

 

Classifica Catania offerta da Livescore.it

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button