fbpx
CronachePrimo Piano

L’Italia pronta al prossimo step: ecco cosa si potrà fare dal 18 maggio

Via l’autocertificazione, sì agli incontri tra amici se protetti adeguatamente: tante le novità in prospettiva del nuovo DPCM che accompagnerà il secondo step della Fase 2.

Per gli spostamenti interregionali si dovrà attendere ancora un po’. Il governo si mostra contrario alla libera circolazione se non per comprovati motivi, quali lavoro e salute. Work in progress invece per il protocollo di sicurezza per la riapertura delle attività commerciali e di ristorazione.

Ecco cosa cambia

Autocertificazione: non servirà più compilare l’autocertificazione per spostarsi all’interno della propria Regione di residenza ma sarà necessario esibirla per gli spostamenti interregionali. Ancora vietate le visite ai congiunti: trasferimenti consentiti per motivi di lavoro, salute ed urgenza.

Amici: finalmente anche gli amici potranno tornare a incontrarsi dopo due mesi. Si vocifera che non ci siano limitazioni circa il numero di persone, ma che rimarrà valido l’obbligo di distanziamento e di indossare la mascherina. Rimangono vietati gli assembramenti sia in luoghi pubblici che in abitazioni private.

Seconde case: sarà consentito trasferirsi nelle secondo case purché si trovino nella regione di residenza. No agli spostamenti fuori regione se non per urgenze legate alla manutenzione.

Centri commerciali: con la riapertura dei negozi, il governo sta valutando un protocollo di sicurezza per la riapertura dei centri commerciali.

Palestre: dopo mesi di assenza, è probabile che il 25 maggio i più sportivi potranno tornare ad allenarsi in palestra. È quando affermato dal ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker