fbpx
CronacheMafiaNews

L’intercettazione del paladino della legalità: “50mila subito, poi 10mila al mese” AUDIO

Aveva chiuso le sue attività nel 2012 eppure è stato al capo della Camera di Commercio, aveva promosso e partecipato a corsi contro la corruzione nella pubblica amministrazione, sbandierando a destra e a manca legalità. Uno dei professionisti della legalità che in questi giorni si è scoperto chi sia grazie alla collaborazione di chi crede ancora nella legalità.

Roberto Helg, presidente della Camera di Commercio arrestato per estorsione, ha provato a difendersi dall’accusa. L’audio diffuso dai Carabinieri di Palermo però non lascia dubbi.

“Quindi praticamente quello che dovrei dare io in più sono questi centomila euro… ”. “Di cui io ho ottenuto anche 50 lunedì, prima del consiglio… Gli altri, 10 mila al mese. Ho detto che ne rispondo io, mi farà un assegno e m’u tegnu sarbatu…”.

Ecco il dialogo tra Helg e Santi Palazzolo, interrotto dai carabinieri che hanno arrestato il presidente della Camera di Commercio.

Chi è Roberto Helg

Roberto Helg, nato a Palermo il 5 Maggio 1936, è sposato e ha due figli. Per 40 anni è stato titolare di negozi d’articoli da regalo, attività aperta nel 1974 e fallita nel dicembre 2012.

La sede commerciale più prestigiosa si trovava in via Ruggero Settimo, a Palermo, e chiuse nel 2000; altri negozi, compreso quello del centro Etnapolis di Belpasso, nel Catanese, chiusero negli anni successivi. L’ultimo negozio ad abbassare le saracinesche fu quello di Carini in provincia di Palermo. In pratica il capo degli iscritti alla Camera di commercio è uno che non ha più nulla a che fare con il commercio.

Il 28 aprile 1997 viene eletto per la prima volta Presidente della Federazione Provinciale del Commercio, del Turismo e dei Servizi di Palermo, carica alla quale nel novembre 2011 viene confermato, per acclamazione, per il quinto mandato consecutivo che scade quest’anno.

Da Luglio 2006 ad Aprile 2008 è Presidente di Confcommercio Sicilia.

Il 2 Giugno del 1976 gli viene conferita l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Italiana, nel 2003 quella di Cavaliere Ufficiale della Repubblica Italiana e nel 2012 quella di Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana.  Dal maggio 2000 al 2011 è Console Onorario della Repubblica Slovacca a Palermo con giurisdizione sull’intera Sicilia

 

Attualmente era componente del Consiglio Direttivo e della Giunta di Confcommercio Sicilia.  Componente del Consiglio Generale di Confcommercio Nazionale fino al Marzo 2010. A Febbraio 2006 entra a far parte della Giunta di Confcommercio Nazionale e vi resta fino a Marzo 2010.  Presidente dell’Associazione provinciale di Palermo degli Articoli da Regalo dal 1997, rimarrà in carica fino al 2018.  Dal 2007 al Luglio 2012 è Presidente del Confidi Fideo Confcommercio Palermo Soc. Coop.

Dal 2001 fino al luglio 2010 è Vicepresidente della Gesap, la società di gestione dell’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo, carica alla quale viene rieletto nel novembre 2011.

Il 15 Maggio 2006 viene eletto Presidente della Camera di Commercio di Palermo, dove verrà riconfermato nel Maggio 2011, fino alla scadenza del 2016.  Il 22 Luglio 2009 viene eletto nel Comitato Esecutivo nazionale di Unioncamere, dove è ancora oggi componente.  Il 13 Giugno 2007 viene nominato componente del Consiglio di Amministrazione di InfoCamere, dove resta in carica fino al 2010.  Il 14 Settembre 2010 viene nominato componente della Commissione Consultiva di InfoCamere dove è ancora in carica.

Fa parte della Giunta e del Consiglio di Unioncamere Sicilia dal 2006 ad oggi.  Il 26 Maggio 2010 viene nominato componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione «Istituto Guglielmo Tagliacarne», dove viene riconfermato dal Consiglio di Presidenza di Unioncamere Nazionale il 14 maggio 2014.  È componente del Consiglio direttivo del Consorzio Camerale per il Credito e la Finanza.  Da Marzo 2008 a Dicembre 2010 è Componente del Consiglio di Territorio Sicilia Unicredit, dove viene riconfermato nel Gennaio 2011, per il biennio 2011/2012, ed a Gennaio 2013, per il biennio 2013/2014.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker