fbpx
CronacheNews

Licenziato l’ispettore Ipa arrestato per concussione

Palermo –  “Non e’ per me tollerabile – ha dichiarato Nino Caleca – che nell’Assessorato che rappresento possano convivere situazioni di malaffare”. A dichiararlo l’assessore regionale dell’Agricoltura Nino Caleca, dopo l’arresto del funzionario dell’ Ispettorato Provinciale Agrario di Catania arrestato dalle forze dell’ordine in flagranza del reato di concussione nei confronti di un imprenditore agricolo. L’uomo, aveva chiesto all’imprenditore una tangente di 10.000 euro per “aggiustare” una pratica.

Il Dirigente Generale della Funzione Pubblica della Regione Siciliana Luciana Giammanco, ha quindi provveduto ad emanare il decreto di licenziamento senza preavviso, su impulso dell’Assessore Regionale.

“Ho incontrato l’imprenditore agricolo vittima dell’episodio concussivo – continua l’assessore –  e gli ho manifestato la mia piena solidarietà”.

La volontà dell’assessore è quello di creare un sistema di pubblicità e trasparenza che renda pubblica ogni spesa pagata dal suo dicastero e di effettuare un monitoraggio delle situazioni tendenzialmente a rischio affinché possa esercitarsi una vigilanza costante sulla spesa pubblica.

“La corruzione ha oggi un indice di percezione altissimo – ha sottolineato l’Assessore Caleca -. Nessun cittadino deve poter pensare che l’immagine pubblica dei tanti dipendenti seri, operosi e onesti della Regione Siciliana possa essere intaccata da comportamenti illeciti o criminosi portati a compimento da soggetti isolati. Nessuno deve poter pensare che l’Assessore all’Agricoltura possa tollerare di convivere sotto lo stesso tetto con chi si macchia di tali reati”.

Caleca, inoltre, ha annunciato che l’assessorato dell’Agricoltura si costituirà pare civile nel processo contro il dipendente arrestato.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker