fbpx
Cronache

Licenziati i lavoratori del supermercato Re Leone di Acireale

La società “Re Leone Srl”, che ha sede ad Aci Sant’Antonio e nel 2013 aveva rilevato dalla liquidazione “Aligrup” quattro punti vendita a San Gregorio, Acireale, Viagrande e Valverde, ha deciso senza consultazione sindacale il licenziamento di 7 lavoratori e la chiusura del supermercato di Acireale.

Uil e UilTucs hanno proclamato a partire da oggi lo stato di agitazione di tutto il personale della “Re Leone” e, per andare oltre la sola iniziativa di protesta, hanno chiesto a sostegno della vertenza la convocazione dei vertici aziendali da parte della Direzione Territoriale del Lavoro di Catania. Nelle prossime ore, la Direzione dovrebbe comunicare la data dell’incontro.

Oltre a esprimere preoccupazione, Uil e UilTucs annunciano ogni iniziativa a tutela dei lavoratori e per rivendicare il rispetto degli accordi sottoscritti dalla “Re Leone” con le organizzazioni sindacali appena tre anni fa, quando acquisì i quattro punti vendita in provincia di Catania assumendo alle proprie dipendenze circa quaranta lavoratori. L’intesa garantiva da un lato i livelli occupazionale, dall’altro prevedeva una fase di avvio dell’attività con significativi sacrifici sostenuti dallo stesso personale.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button