fbpx
LettureLibriLibri bimbi e Mamma Ale

LIBRI (per) piccini a NATALE

Il Natale quando arriva lo senti dentro quasi come fosse uno stato d’animo.

Personalmente già a novembre entro nel mood natalizio, mi piace addobbare casa, scegliere i regali con cura e incartarli, sentire le varie musiche natalizie e immaginare foto di famiglia con pigiamoni rossi.

Tutta questa bellissima atmosfera, quando ci sono bimbi in casa, può essere già “raccontata” tramite bellissimi libri che parlano del Natale.

Il panorama editoriale di titoli natalizi è vastissimo, ma cominciamo da quelli che possiamo proporre a partire da 1 anno.

Tra i cartonati adatti alle loro manine trovo carinissimi i seguenti titoli:

    • Dov’è il mio Babbo Natale? (Edizione Usborne), con inserti tattili di texture diverse e poche parole con una struttura ripetitiva che permette una rapida comprensione e stimola la capacità di fare previsioni sull’andamento della storia.

    • La nascita di Gesù (ed. Usborne), un cartonato con alette in cui viene raccontata in maniera molto semplice la nascita di Gesù.

    • Il Natale, serie “a cursore” di Gallucci. Tra i libri in cui le scene cambiano col ditino, quelli della Gallucci hanno una struttura davvero ben fatta , i bimbi riescono facilmente a gestirne il movimento.

    • Il regalo di Natale (Mondadori) di Beatrix Potter, la famosa illustratrice britannica di Peter Coniglio. In questo piccolo libro cartonato sono racchiuse tutte le emozioni tipiche che provano i bambini la sera della vigilia di Natale. Fuori nevica, e i coniglietti non stanno più nella pelle…chissà se Babbo Natale porterà i regali tanto sperati, non resta che andare a letto e aspettare …ma l’agitazione è tanta, riusciranno a dormire? Babbo Natale arriverà?

    • Buongiorno Babbo Natale, altro strepitoso e divertente libro della coppia Michael Escoffier e Matthie Maudet edito da Babalibri, un Babbo Natale atipico che invita ad abbattere gli stereotipi con leggerezza ed ironia.

I capolavori di Babalibri

Babalibri, dal 1999 porta in Italia capolavori stranieri, ha in archivio moltissimi libri natalizi davvero splendidi e non posso escluderne neanche uno.

Tra i più artistici c’è “Il coniglietto di Natale” di Olga Lecaye, che oltre alla tenerissima storia del coniglietto che non ha trovato il regalo sotto l’albero e decide di partire alla ricerca di Babbo Natale, affascina per le illustrazioni dallo stile impressionista innovatore, colori netti dai toni scuri e pennellate che travolgono i lettori.

Cambiano invece le illustrazioni e la luminosità in “Papà, decoriamo l’albero di natale?” di Mireille D’Allancè, in cui troviamo immagini delicate e sfumate con colori caldi, tipiche dell’autrice che possiamo ricordare per il suo famosissimo “Che rabbia!”.

Tra i vari titoli editi da Babalibri vi consiglio assolutamente la storia divertente di “Babbo natale e le formiche”, e infine “Uno spuntino di Natale” e  “Il complotto dei Babbi natale”.

L’angolo novità

Entrando in libreria in questi giorni, tra le  selezioni di libri natalizi,  sono stata attirata da due novità: “Un milione di Babbi Natale” (Terre di Mezzo editore), in cui la copertina e il titolo fanno presagire un aspetto brulicante delle illustrazioni, in realtà non ci troviamo di fronte a questo genere di albo, ma alcune pagine sono davvero di grande impatto visivo, la storia dà un chiave di lettura moderna e, se vogliamo anche realistica, di ciò che avviene a Natale.

L’altro libro che mi è venuta voglia di sfogliare è un classico della serie di Emma Dodd, “Un natale d’amore” ( ed. Ippocampo ). Come in tutti i suoi libri l’autrice celebra il rapporto emozionante tra genitori e piccoli…sono definiti libri-coccola e le illustrazioni come sempre sono esaltate da effetti cartacei argentati e dorati. In questo libro un cucciolo di renna scopre il vero significato del Natale.

Citando i libri di Emma Dodd ,un altro albo ricorda un pò gli effetti argentati delle pagine, “Ollie e la renna di Natale” di Nicola Killen  (Nord-Sud edizioni). E’ la storia semplice di un bimbo che trova un collare rosso, a chi apparterrà? Adatta anche ai più piccoli, sicuramente la forza di questo libro sta nelle illustrazione , fatte con pennellate sui toni del grigio e il nero ma con particolari in rosso che rafforzano il tema natalizio.

Alcuni autori hanno avuto la genialità di dare nuova vita al nostro caro Babbo Natale, come Richard Merrit in “Dove sono le mutande di Babbo Natale?”, un mix tra Wimmelbuch (libri brulicanti di immagini o libri affresco) e “Cerca e trova”, in cui l’oggetto da trovare in ogni pagina sono le mutande variopinte di Babbo Natale. Un libro che terrà impegnati adulti e bambini!

Purtroppo l’editoria è un campo molto complesso e difficile da analizzare e spesso succede che dei titoli meravigliosi che qualche casa editrice temeraria riesce a portare in Italia,  non siano più stampati e vadano fuori catalogo, in questa rubrica mi sono quasi imposta di proporre e consigliare libri reperibili in commercio, ma un titolo non posso proprio sforzarmi di non ricordare, perché racchiude tutta la magia del Natale e le illustrazioni sono pura poesia, mi riferisco a  “Polar express”di Chris Van Allsburg (Salani Editore), purtroppo introvabile in italiano ma vale la pena prenderlo anche in lingua straniera.

Per fortuna lo stesso destino non è capitato ad altri due immancabili libri natalizi che sono stati ristampati:

    • Il mondo segreto di Babbo Natale, pop-up (Mondadori), illustrato in maniera quasi maniacale da Alon Snow, perché in ogni centimetro si può scorgere un particolare del lavoro segreto di Babbo Natale e dei suoi aiutanti.

    • Il piccolo Babbo Natale, di Anu Stohner e Henrike Wilson,(Emme edizioni) in assoluto l’albo illustrato natalizio che più amo, sia per la forza e la determinazione del protagonista, che per le illustrazioni molto simili stilisticamente a quelle dei Macchiaioli, sembra quasi di trovarsi di fronte a un quadro di Giovanni Fattori, contorni marcati dai colori luminosi e vivaci.

Del piccolo e tenerissimo Babbo Natale esistono quattro titoli, quasi tutti fuori produzione, ma per fortuna nel novembre 2019 la Emme edizioni ci ha regalato una raccolta delle storie più belle di questo omino rosso con la barba.

Continuo a pensare che il Natale sia il periodo più bello dell’anno, basta dare uno sguardo veloce ai colori e ai personaggi di questi libri, è un’esplosione di luce e allegria, la stessa che brilla nel cuore di chi incarta un libro e lo mette sotto l’albero.

Mostra di più

Alessandra Spampinato

Sono Alessandra, in arte Mamma Ale, mamma di Paolo e Vittoria. Quando ho arredato casa non ho voluto una parete attrezzata moderna e di tendenza, ma una mega libreria con un singolo spazio centrale per la tv, sapevo che avrebbe dovuto ospitare tutti i libri che avevano accompagnato la mia crescita e quelli che sarebbero venuti in futuro. Ma non avevo fatto i conti con la nascita di mio figlio Paolo, a 8 mesi comprai i suoi primi libri, “Dov’è il mio Orsetto?” classico tattile della Usborne e “Il piccolo bruco mai sazio” capolavoro di Eric Carle. Di li in poi...quella famosa parete attrezzata continua a riempirsi e a non bastare più... gli albi illustrati hanno letteralmente invaso la nostra casa e insieme ad essa la nostra quotidianità. Nasce in me quindi la voglia di sapere, di studiare e leggere chi sono stati i padri della letteratura dell’infanzia, capire il potere che ha la lettura dai primissimi anni di vita, conoscere tutte le case editrici migliori di libri per bambini e riconoscere un libro di qualità! Gli albi illustrati diventano quindi il mio pane quotidiano e la voglia di entusiasmare genitori e bambini trova spazio nell’ottobre 2018, in una location per bambini di Catania, che accoglie con grande entusiasmo e fiducia il progetto di leggere ai bambini e far conoscere il mondo degli albi ai genitori che lo desiderano. Da quella data mi occupo di organizzare laboratori di lettura animata per bambini 1/3 anni... una fascia di età tanto difficile quanto stimolante, perchè la gioia che si prova ad avere davanti un piccolo uomo di 80 cm che ride, scopre, ti guarda o se ne frega (apparentemente), è inestimabile.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button