fbpx
Primo Piano

Libera Acireale promuove iniziativa per rivitalizzare i beni confiscati alla mafia

All’interno della Riserva naturale orientata, Timpa di Santa Maria La Scala (Acireale), nell’area adiacente alla Fortezza del Tocco, da venerdì 24 a domenica 26 luglio, dalla ore 16:00 alle ore 20:00, si terrà l’iniziativa dal titolo In cammino per le terre di Aci-“mai trovare compromessi”. Tema principale: beni confiscati e beni comuni tra cura e gestione. 

L’iniziativa, rivolta a 10 giovani dai 17 anni in su, è organizzata dal Presidio Libera delle Aci “Pierantonio Sandri” in collaborazione con i seguenti enti: Legambiente Acireale, Comitato Beni Comuni, Generazioni Future Sicilia e
Area Teatro. Nel corso del confronto tematico, inoltre, si chiamerà alla memoria Renata Fonte, vittima di mafia, simbolo della resistenza alla mafia e rappresentante delle istituzioni. La Fonte non ha ceduto ai compromessi pur di preservare i beni della sua terra: l’area di Porto Selvaggio a Nardò in Puglia.

L’evento ha un duplice scopo.

Da un lato, infatti, vuole sensibilizzare i cittadini attraverso l’esempio di una grande donna e dall’altro, invece, trasformare i beni confiscati in territorio di legalità dove costruire un percorso di rigenerazione sociale.

I partecipanti, quindi, potranno approfondire la relazione tra beni comuni e beni confiscati e l’iter di assegnazione
degli stessi per ottenere l’utilizzo e trasformarli in luoghi di rinascita sociale e di valorizzazione del patrimonio circostante esistente. A conclusione del campo, infine, i 10 giovani creeranno anche una cartina simbolica con tutti i beni individuati nel territorio acese.

Nei 3 giorni del campo interverranno diversi formatori: Venera Pavone (Legambiente Acireale), Massimo
Fiorista (Comitato Acireale beni pubblici e comuni), Giusy Clarke Vanadia (Consulta regionale Rodotà),
Agatino Pappalardo (presidente del Consorzio legalità e sviluppo Catania), Luca Romeo (Libera delle Aci),
Quintino Rocca (assessore del Comune di Aci Sant’Antonio), Alessio e Ivano Di Modica.

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker