fbpx
CronacheNews

Let’s Learn Tech!. i bilanci per Acireale

Conclusa l’esperienza “Let’s Learn Tech!” targata Erasmus+ , adesso è tempo di ricapitolare questa settimana che ha visto Acireale al centro d’Europa ma è tempo anche di provare a far dei bilanci con gli organizzatori.
Tra svariate attività e vivaci dibattiti , “Let’s Learn Tech!” non ha solo affrontato esclusivamente tematiche inerenti l’uso sano della rete ma si è rivelata una formidabile occasione per un confronto politico e sociale tra giovani europei provenienti da diverse realtà (Turchia , Italia, Bulgaria, Armenia e Repubblica Ceca).

Particolarmente interessante l’incontro con il dott. Marcello La Bella , dirigente della Polizia Postale : “Queste occasioni sono valide opportunità per la condivisione di culture e modi di vivere. La rinascita e l’unità europea parte proprio dai giovani” . Un incontro, tenuto interamente in inglese e caratterizzato dall’informalità del confronto, da slide esplicative e da una grande disponibilità del dirigente La Bella verso le domande dei ragazzi partecipanti al progetto : “Sono onorato di aver esposto a ragazzi provenienti da altri paesi europei,  come la polizia italiana combatte il fenomeno della pedopornografia on-line , quali sono gli strumenti di legge nel diritto italiano per contrastare questo orrendo fenomeno, come riconoscere i profili criminali dei cyber pedofili, come la polizia italiana coopera con le altre polizie europee  e come difendersi dai tanti pericoli della rete” .

Una settimana insomma ricca di arricchimento per i partecipanti al progetto “Let’s Learn Tech!” , un meraviglioso spot per la città e per l’intera area pedemontana. Il gruppo ha infatti visitato non solo il centro storico della “città dei cento campanili” ma anche il caratteristico borgo di S.Maria La Scala.
Unica nota negativa è stato il mancato confronto con il primo cittadino acese , Roberto Barbagallo , che , oberato di impegni istituzionali , ha delegato il vicesindaco Nando Ardita per i ringraziamenti a nome dell’amministrazione.

Orazio Fiorini , Coordinatore del Gruppo Informale “GiovanEuropa” ed organizzatore del progetto “Let’s Learn Tech!” traccia un breve bilancio : “Un bilancio positivo. I ragazzi hanno gradito sia il programma del progetto che le modalità di realizzazione delle attività. E’ stato certamente un arricchimento reciproco che non si è limitato all’argomento degli incontri ma che ha riguardato molteplici tematiche  che vanno dal cibo alla politica internazionale passando per la religione.  Abbiamo inoltre riscontrato una grande curiosità negli acesi che hanno collaborato molto volentieri alle attività del gruppo per le strade cittadine. I ragazzi , pur apprezzando i più bei scorci del barocco acese , hanno notato anche i punti deboli della nostra città. Sono state frequenti le domande riguardo la mancanza di aree pedonali , la sporcizia nelle strade , la mancanza di negozi di souvenir e la presenza di molte botteghe sfitte in centro. Non è stato semplice rispondere. Questo è stato comunque un trampolino di lancio vista l’imminente realizzazione di altri due progetti sempre su Acireale. “

Tags
Mostra di più

Biagio Finocchiaro

Mafia, libri, vacanze, satira, costume, interviste, viaggi, politica internazionale e forse qualcosa in più. Potete pure evitare di leggerlo. Nulla di eccezionale. Credetemi. Tanto scrive quando vuole, di ciò che vuole e soprattuto se vuole. Al massimo un pizzico di acido sarcasmo e qualche discreta invettiva, molto buon disordine, svogliatezza, prolissità patologica, ingenuità congenita. Nulla più di un calabrone che, nella disperata voglia di fuggire via, si schianta e si rischianta contro il vetro di una finestra.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker