fbpx
NeraNews in evidenza

Atti persecutori e lesioni alla ex, arrestato un uomo

Catania – La mattina del 21 febbraio 2017, su delega della Procura della Repubblica di Catania, la Polizia di Stato ha eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Gip di Catania su conforme richiesta della Procura della Repubblica di Catania, nei confronti di un uomo, T.M.I.S., (cl. 1986), pregiudicato, ritenuto responsabile dei reati di atti persecutori e lesioni gravissime nei confronti della ex compagna.

L’attività d’indagine condotta dalla Squadra Mobile – Sezione “Reati contro la Persona”, ha preso spunto dal ricovero della persona offesa, avvenuto nel mese di Gennaio u.s., presso un ospedale cittadino, in occasione del quale alla donna vennero riscontrate lesioni personali, a seguito di una colluttazione avuta con l‘ex compagno, che le aveva causato “trauma al quarto dito della mano sinistra, la frattura della falange”.

Inoltrata la comunicazione di reato alla Procura della Repubblica, il P.M. titolare delle indagini conferiva delega alla P.G. – sezione specializzata della Squadra Mobile – che accertava che T.M.I.S., benchè destinatario di provvedimento di ammonimento questorile per “atti persecutori”, non accettando la fine della relazione con la compagna, aveva continuato nel proprio comportamento nei confronti della donna, con condotte reiterate consistenti in messaggi sms e mail, ed appostamenti presso il luogo di lavoro, cagionandole un perdurante stato d’ansia ed ingenerandole un fondato timore per la propria incolumità.

L’uomo si rendeva altresì responsabile di un’aggressione nei confronti dell’ex compagna, perpetrata la notte tra il 5 ed il 6 febbraio del 2017, allor quando, in occasione dei festeggiamenti agatini, in una nota piazza del centro cittadino interessata dalla festa, colpiva la donna con un pugno al volto causandole la “frattura del primo e del secondo incisivo superiore destro”.

L’ordinanza notificata in data 21 febbraio u.s. compendia gli esiti della predetta attività d’indagine, e dispone per T.M.I.S. la misura degli arresti domiciliari.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button