PoliticaPrimo Piano

Le questioni della Lega ad Augusta. Che combinano Cantarella e Lipera?

Pronto l’allontanamento di uno storico della Lega ad Augusta per volere di Cantarella

Ci sono malumori all’interno della Lega in Sicilia orientale. Da Augusta si registrano numerosi mal di pancia. È il primo dicembre e Franco Saraceno, portavoce cittadino di “Noi con Salvini”, firma un commento sui social rivolto al ‘capitano’ Salvini.

“Quello che state facendo ad Augusta è vergognoso”, scrive. “Stanno affidando il partito a persone con un passato non consono alle tue direttive. Faremo un conferenza stampa dove porteremo a conoscenza di tutti, anche a livello nazionale, quello che è la Lega in provincia di Siracusa. Infine di Cantarella deve spiegare alcune cose su richieste che mi ha fatto in presenza di testimoni per una mia candidatura“.

Saraceno sta per essere rimosso e la decisione è di Fabio Cantarella, il responsabile enti locali della Lega in Sicilia. Ampia parte in questi provvedimenti avrebbe anche Alessandro Lipera, fresco di nomina ufficiale quale coordinatore della Lega Giovani della Sicilia Orientale.

Saraceno ha fatto guadagnare un oltre due punti alla lega per le politiche

La rimozione forzata di Saraceno suona strana: per lui si parla di un curriculum inappuntabile messo in discussione da Fabio Cantarella. Eppure ad Augusta “Noi con Salvini” decolla alle ultime elezioni politiche con percentuali di oltre due punti superiori alla media provinciale.

Salta fuori pure una raccolta firme degli aderenti al partito salviniano di Augusta contro la decisione di rimuovere il portavoce locale dove si legge: “Purtroppo, in questi ultimi giorni si apprendono le iniziative di partito finalizzate alla rimozione del Saraceno o comunque alla individuazione di figure assai discutibili da porre alla guida della sezione cittadina del partito. Ebbene, egregio Segretario, rispetto ai nomi già trapelati, sono troppe ed incolmabili le distanze che si frappongono. Si rileva come, nonostante la costante retorica pre e post elettorale, l’obiettivo di rinnovamento della classe politica e dei suoi metodi, ancora una volta risulta piegato a logiche clientelari e a rigidi rapporti di forza interni”.

Ancora si fa riferimento a scelte clientelari e a nomi discutibili. Quasi si riprendono i temi della puntata di “Report” andata in onda ieri sera su Rai Tre. La lega del meridione, con un occhio attento anche a quella siciliana, viene sputtanata durante la trasmissione.

Il giovane Lipera mette al palo un altro giovane?

Nelle questioni di Augusta salta fuori anche il nome di Alessandro Lipera, lui sarebbe l’artefice delle dimissioni di un altro giovanissimo, ovvero Francesco Saraceno. Figlio di Franco, il portavoce in bilico, ad ottobre scorso Francesco festeggiava la nomina di primo coordinatore provinciale del nuovo movimento giovanile della Lega di Matteo Salvini. Ma a Lipera starebbe stretto a Saraceno junior tanto da indurlo ad un aut aut.

Dilemmi e questioni frapposte che insomma dovranno chiarirsi.

Leggi anche la Lega ad Aci Castello

 

Tags
Mostra di più

Fabiola Foti

36 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 18 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente addetto stampa del NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.