fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Le corse clandestine arrivano sull’Etna, ma i fantini sono sempre gli stessi… – VIDEO

Le corse clandestine dei cavalli oltrepassano i quartieri popolari e arrivano sull’Etna.

Lo scorso 26 gennaio avevamo scritto un articolo nel quale avevamo mostrato la spregiudicatezza di alcuni fantini che, non solo partecipano a corse clandestine in pieno giorno e in pieno centro, ma filmano anche le loro “avventure” pubblicandole su youtube con profili non falsi.

In quel caso avevamo voluto denunciare non solo il fenomeno, ma anche l’impunità  che sta dietro lo stesso.

Gli interventi delle Forze dell’Ordine ci sono stati, ma i video continuano ad essere pubblicati e sempre dagli stessi utenti.

Dal 1998 al 2015 il fenomeno delle corse clandestine dei cavalli ha portato alla denuncia di 3000 persone e al sequestro di 1000 cavalli.

Nell’articolo Corse clandestine dei cavalli: su youtube video girati a Catania e provincia avevamo denunciato il fenomeno delle corse clandestine dei cavalli su youtube e avevamo pubblicato un video inserito su youtube il 10 settembre 2015.

 

Sempre lo stesso utente,  lo scorso 21 febbraio, dunque solo 10 giorni fa, ha inserito  un video denominato “Scuderia Testailignu corsa di purosangue strade dell’Etna 1000 mt. insalita”

Ragazzi che fanno delle corse in salita fra urla strepitanti e l’impunità generale, questo in sintesi il contenuto del video.

La scuderia “Testailignu” è una delle più famose a Catania. Su youtube è possibile trovare una marea di video relativi alla scuderia catanese. Le scuderie sembrano quasi avere la stessa dignità di una squadra di calcio: gli artefici dei video non hanno paura di fare nomi e di essere riconosciuti.

Youtube punisce un video sexy, ma permette a queste persone, che stanno compiendo un reato, di caricare tranquillamente i loro video. Inoltre, dai video non è partita mai un’inchiesta, anche se come detto le denunce ci sono state.

Ma ora che l’Etna, patrimonio dell’Unesco, è diventata sede di queste corse forse qualcuno inizierà seriamente ad interessarsi a questo fenomeno.

La domanda che ci facciamo è sempre questa: è possibile partire da questi video per rintracciare i colpevoli, ovvero i fantini e gli organizzatori delle corse clandestine?

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.