fbpx
Cronache

Le associazioni di categoria chiedono audizione all’antimafia

Sulla costituzione della Camera di commercio del sud est continuano ad esserci dei dubbi, soprattutto da parte delle associazioni di categoria, che chiedono l’audizione alla commissione antimafia nazionale

«Crediamo che la notizia della richiesta di audizione allantimafia nazionale avanzata dalla Confcommercio e Confesercenti, sul tema della costituzione della Camera di Commercio del sud-est, sia una buona notizia e li incoraggiamo pertanto a insistere. Da tempo, infatti, chiediamo che si accendano i riflettori su questa procedura che è stata fin qui connotata, a nostro avviso, da gravissime irregolarità. E infatti già ad aprile del 2016 avevamo noi per primi rivolto analoga richiesta al Presidente dellantimafia regionale, On. Musumeci, dopo che questi aveva pubblicamente annunciato di volersi occupare della questione preannunciando la convocazione dell’assessore Lo Bello. Purtroppo, però, non ci fu un seguito a quelle dichiarazioni. Ci auguriamo allora che, invece, l’On. Bindi decida di approfondire largomento e ovviamente chiediamo anche noi di essere auditi. Abbiamo dettagliati fatti e circostanze da evidenziare supportati da copiosa documentazione sulle procedure complessivamente seguite.

Nel merito della procedura desideriamo inoltre rassicurare le Confcommercio di Catania, Ragusa e Siracusa e le Confesercenti di Catania e Ragusa: non c’è alcun problema di revisione delle strategie di aggregazione. C’è l’esigenza di assicurare la correttezza delle procedure per assicurare organi pienamente legittimati.

A tal proposito non possiamo non fare notare che a oggi, nonostante i roboanti annunci della Regione, non si è proceduto ad alcun controllo da parte di organismi terzi e indipendenti sui fatti ampiamente denunciati e documentati. Anche il collegio per la verifica della procedura, seppur costituito con decreto assessoriale, non è stato fin qui insediato.

Perché non si costituisce il collegio? Perché non si sono fatte le verifiche disposte? Chi ha paura dei controlli?», dichiarano i rappresentanti delle associazioni.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button