fbpx
CronachePrimo Piano

LCT top sponsor della due giorni dell’Alis : “Il Governo sostenga il rilancio del settore”

La LCT SpA è stata il top sponsor della due giorni organizzata dall’Alis il 17 e 18 luglio, l’associazione che riunisce 1530 aziende italiane del settore dei trasporti e della logistica. Temi fondanti della manifestazione sono stati ripresa e ripartenza dopo la pandemia.

«Il mondo della logistica e del trasporto non si è mai fermato durante la fase più critica dell’epidemia, anche lavorando in perdita. Adesso c’è bisogno che il Governo sia nostro alleato per il rilancio» è stato ribadito durante il convegno.

«Abbiamo vinto la sfida più importante – hanno precisato i vertici aziendali della LCT che hanno fatto da padroni di casa durante l’evento a Sorrento – affrontando la pandemia e consentendo così agli italiani di rimanere a casa, e finora abbiamo salvaguardato l’occupazione».

Chieste decontribuzione e defiscalizzazione

Le previsioni per l’Italia del Fmi di un calo del Pil nel 2020 superiore all’11% preoccupano la filiera del trasporto che adesso chiede sostegni per affrontare la fase 3, con le sfide necessarie per il rilancio della digitalizzazione e della sostenibilità. L’associazione, dal palco sorrentino, ribadisce l’importanza di decontribuzione e defiscalizzazione per le imprese che mantengono i livelli occupazionali, moratoria dei mutui anche per le grandi imprese e incentivi al settore dell’auto.

Bocciati i limiti all’autoproduzione

Durante l’Evento svoltosi nella splendida cornice di Sorrento, gli operatori del trasporto e della logistica hanno sottolineato la mancanza di sostegno del settore che al contrario ha dovuto subire anche i contraccolpi di scelte sbagliate. Il riferimento è all’emendamento del decreto Rilancio che pone nuovi requisiti per l’”autoproduzione” dei servizi a bordo (scarico e carico merci da fare in autonomia con personale interno) che rischia di «portare indietro di trent’anni il settore e penalizzarlo in termini di competitività», per dirla con le parole del presidente di Alis.

Di ricostruzione del Paese hanno parlato sul palco di Sorrento, tra gli altri, il ministro della Ricerca e della Università Gaetano Manfredi, Carlo Cottarelli, direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani dell’Università Cattolica di Milano, Domenico Arcuri, commissario per l’emergenza Coronavirus e ad di Invitalia, Vincenzo De Luca. Ennio Cascetta, amministratore Unico di Rete Autostrade Mediterranee (RAM), e il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia .

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker