fbpx
GiudiziariaMultimediaNews

Lavoro e giovani: Vuoi fare l’avvocato? Pagati la scuola

Catania – Stamane, davanti al Palazzo di Giustizia, in piazza Verga, un gruppo di laureandi e laureati di giurisprudenza ha manifestato contro l’istituzione della “scuola forense” e in generale sui meccanismi di accesso alla professione di avvocato.

Al centro della protesta l’obbligo di partecipazione ad una scuola a pagamento, che rischia di condizionare in senso classista le opportunità di ingresso nell’avvocatura. Nel corso dell’incontro con i giornalisti, sono stati anche denunciati fenomeni di sfruttamento e di “lavoro nero” negli studi professionali. Ecco quanto ha dichiarato al nostro microfono Camillo Greco, giovane laureato e rappresentante di queste istanze.

Tags
Mostra di più

Marco Benanti

45 anni, ex operaio scaricatore alla base di Sigonella, licenziato in quanto “sgradito” al governo americano per “pensieri non regolari”, ex presunto “biondino” dell’agenzia Ansa, ex giocatore di pallanuoto, ex 87 chili. Soggetto sgradevole, anarchico, ne parlano male in tanti, a cominciare da chi lo ha messo al mondo: un segno che la sua strada è giusta. Ha, fra l’altro, messo la sua firma come direttore di tante testate, spesso solo per contestare una legge fascista di uno Stato postfascista che impone di fatto un censore ad un giornale (e in molti hanno, invece, pensato che lo ha fatto per “mettersi in mostra”). E’ da sempre pubblicista, mai riconosciuta alcuna pratica per professionista, nemmeno quelle vere. Pensa di morire presto, ma di lui – ne è certo- non fregherà niente a nessuno. Nemmeno a lui.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker