CronachePrimo Piano

Lavoratori Multiservizi irrompono al consiglio comunale

Il sindaco costretto ad incontrare una delegazione per fornire rassicurazioni

Il sindaco di Catania Salvo Pogliese ha incontrato una delegazione dei lavoratori Multiservizi di Catania che questa sera ha partecipato ai lavori del civico consesso.

Da giorni i dipendenti della partecipata del comune sono in stato di agitazione. Martedì una protesta composta dalla quasi totalità dei lavoratori – ben 500 – ha riempito le piazze adiacenti il municipio.

La Multiservizi è fortemente coinvolta dalla crisi di dissesto che ha colpito la città. Da diversi mesi ormai si registrano ritardi nei pagamenti degli stipendi. Ad oggi non sono state pagate le ultime tre mensilità. Una piccola delegazione si è presentata in aula mentre era in discussione la nomina del collegio dei revisori dei conti.

Il consigliere dell’opposizione Salvo Di Salvo ha chiesto di interrompere la seduta affinché fossero ricevuti i lavoratori presenti al Consiglio. Ma già il sindaco aveva comunicato ai dipendenti che li avrebbe incontrati insieme al presidente della Multiservizi Giuseppe Marletta.

Saro Pantellaro della Multiservizi ci ha fatto sapere che il sindaco ha confermato che entro martedì sarà accreditato il primo degli stipendi in arretrato. Mentre per la prima settimana di marzo si dovrebbe provvedere al pagamento delle spettanze di dicembre.

«Anni fa, quando dalle cooperative siamo passati alla Multiservizi – ha commentato  Pantellaro – eravamo convinti di essere usciti da una situazione di instabilità. Oggi invece, con il dissesto, ci ritroviamo ad essere tra le prime vittime di questa crisi. Siamo ovviamente sconfortati. Il sindaco ha cercato di rassicurarci ma ci teniamo a ricordare che siamo anche noi figli legittimi di questo comune.»

F.F.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.