fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Laureati in Scienze della Comunicazione lanciano il primo flash mob elettronico

Oggi alle ore 20:00 è previsto il primo flash mob elettronico, protagonisti un gruppo di laureati in Scienze della Comunicazione.

Ad organizzare l’evento alcuni esponenti di un gruppo facebook nato con lo scopo di attivare la  classe di concorso in  “Teoria e Tecnica della Comunicazione” (A-65). La classe di concorso è stata attivata, ma si tratterebbe di una classe “mutilata”:

I titolari della classe di concorso in “Teoria e Tecnica della Comunicazione” (A-65) possono insegnare la materia “Teoria della Comunicazione”, ma rimangono esclusi dall’insegnamento in  “Tecniche di Comunicazione”, che rimane prerogativa dei laureati in “Filosofia e Scienze Umane”(A-18 ex A-36).

Inoltre, anche per quel che concerne l’insegnamento “Teoria della Comunicazione”, nelle graduatorie provinciale e d’istituto i laureati in Scienze della Comunicazione sono preceduti dai titolari della A-18 che abbiano maturato almeno un anno di servizio. Inoltre, tutti i titolari della A-18, possono insegnare la materia “Teoria della Comunicazione”.

Ma in cosa consiste il flash mob?

Tutti coloro che sono laureati in Scienze della Comunicazione  stasera alle ore 20:00 sono invitati ad inviare  una e-mail al Ministero della Pubblica Istruzione e ad altri indirizzi indicati nell’evento  (Evento facebook flash mob Scienze della Comunicazione). Nell’invio della e-mail è compreso  un documento da allegare, ove vengono spiegate, in sintesi, le modifiche richieste dai dottori in Scienze della Comunicazione per quel che concerne la classe di concorso A-65.

scienze della comunicazione flash mob
scienze della comunicazione flash mob

L’obiettivo del flash mob è sensibilizzare  politica e opinione pubblica ad un tema, sinora sottovalutato, ovvero la “discriminazione” de facto messa in atto dal Miur nei confronti dei laureati in Scienze della Comunicazione. In Italia, ad esempio, esistono gli Istituti Tecnici in Grafica e Comunicazione, eppure fra i docenti di questi Istituti, per complesse questioni legate alle classi di concorso, nessuno proviene dai corsi di laurea in Scienze della Comunicazione. 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button