fbpx
Nera

Latitanti presi in una casa di Librino

Nipote e zio sono ritenuti copevoli di diversi reati

La Polizia di Stato ha catturato due latitanti Giovanni Crisafulli (cl.1987) e Filippo Crisafulli (cl.1962), entrambi destinatari di ordini di esecuzione per la carcerazione, emessi in lo scorso 22 settembre dalla Procura Generale della Repubblica di Catania.

I due pregiudicati dovranno espiare il primo anni 12 e mesi 4 quattro di reclusione, mentre il secondo anni 9 di reclusione, in quanto condannati, con una sentenza emessa il 23 settembre del 2016 dalla Corte d’Appello di Catania – divenuta definitiva il il 21 settembre del 2017 a seguito della pronuncia della Suprema Corte di Cassazione.

I due uomini sono ritenuti colpevoli dei reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti e spaccio di stupefacenti e anche ricettazione.

Giovanni Crisafulli, era già irreperibile dal 26 luglio scorso, ovvero da quando, ristretto agli arresti domiciliari in una comunità e dopo un permesso di alcuni giorni non vi faceva rientro, mentre Filippo Crisafulli, evaso dagli arresti domiciliari nel mese di settembre.

Sono stati rintracciati da personale della Squadra Mobile all’interno di un’abitazione a Catania del quartiere Librino al viale Moncada.

I due erano già stati tratti in arresto dalla Squadra Mobile nel gennaio del 2014 nell’ambito dell’operazione “Colomba”, in esecuzione di un’ordinanza emessa in data 9 gennaio 2014 dal G.I.P. al Tribunale di Catania, nei confronti di 48 persone ritenute responsabili degli anzidetti reati.

Espletate le formalità di rito, gli arrestati sono stati associati presso la casa circondariale di Catania – Bicocca.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button