fbpx
Sport

Latina-Catania 1-2. I rossazzurri non si fermano più

Missione compiuta, il Catania batte il Latina per 1-2 e centra la quarta vittoria consecutiva che proietta gli etnei al dodicesimo posto a quota 44 punti, distanti 4 punti dalla zona retrocessione e sette punti dal treno playoff. Impensabile fino a poche settimane fa, con una squadra fisicamente a pezzi, pensar di mettere in fila 4 successi, due dei quali in campo esterno dove il Catania ha sempre storicamente stentato. La ritrovata condizione atletica e psicologica sono alla base della rinascita rossazzurra capitanata dal preparatore atletico Massimo Neri. Chissà  come sarebbe andata se si fosse anticipato il suo arrivo ai piedi dell’Etna.

Il Catania visto quest’oggi al Francioni di Latina è quello che tutti i tifosi rossazzurri attendevano da inizio stagione: una squadra grintosa, cinica, vogliosa di lottare e vincere anche quando raggiunta dal pari del Latina. Peccato che la squadra sia venuta fuori soltanto a poche giornate dal termine, rimarrà sicuramente l’amaro in bocca per quello che non è stato.

Nel Primo tempo il Latina parte forte ma Gillet si fa trovare pronto sulle incursioni laziali. La prima occasione rossazzurra risale al 5′ con Di Gennaro che salva su un tiro dalla distanza di Maniero. Risponde il Latina con Ammari che colpisce con un gran tiro dalla distanza la traversa. Al 15′ il Catania è già in vantaggio, cross dalla sinistra di Rosina per Maniero che appostato in area di rigore trafigge Di Gennaro. Immediata la reazione degli uomini di Iuliano che sfiorano il pari al 26′ con un colpo di testa di Brosco, Gillet devia in calcio d’angolo. Il Catania chiude in avanti la prima frazione di gioco con Maniero che innescato da Sciaudone va vicino al gol.

Nella ripresa, pronti via e Rosina sfiora subito il raddoppio. Al 53’ Doudou trova la rete del pari con una spettacolare sforbiciata che batte Gillet. I rossazzurri hanno il merito di non disunirsi e continuare ad essere propositivi in avanti, il meritato vantaggio giunge al 61’ con un gran tiro dalla distanza di Sciaudone. Marcolin richiama in panchina un ottimo Coppola al rientro dopo un lungo stop, al suo posto Odjer. Dentro anche Escalante per Sciaudone. La squadra pontina non ci sta a perdere e cerca in più di un’occasione il pari, al 72′ Gillet salva alla disperata in uscita su DouDou. Il tecnico etneo, vede un Catania in affanno e rafforza la difesa con Capuano che prende il posto di un Rosina a tutto campo. Il Latina spinge e schiaccia gli etnei nella propria area di rigore, ma il Catania resiste e porta a casa tre punti che hanno il sapore di obbiettivo salvezza quasi raggiunto.

Nota di merito va a Maniero che da solo mette paura a tutto il reparto arretrato del Latina, sempre pericoloso nell’area nerazzurra .

Ottima la gara in chiave difensiva di Ceccarelli sempre efficace e risolutivo in area di rigore etnea e di Sciaudone che trova il primo gol in maglia rossazzurra dopo un periodo di appannamento. Da segnalare l’ottima intesa del duo Castro-Rosina, sempre abili a dialogare a pochi metri l’uno dall’altro e a servire palle invitanti a Maniero.

Gli etnei, alla luce della vittoria di quest’oggi, si portano a quota 44, i playout distano quattro lunghezze. Il Latina rimane, invece, a 41 punti, appaiata col Crotone. L’obbiettivo come dichiarato da Marcolin resta quello di raggiungere quanto prima la quota salvezza di 50 punti  e poi chissà…sognar non costa nulla.

 

LATINA-CATANIA  1-2

MARCATORI: 16′ Maniero, 53′ DouDou, 62′ Sciaudone

LATINA (3-5-2): 22 Di Gennaro; 3 Bruscagin (dal 46′ DouDou), 23 Brosco, 15 Dellafiore; 6 Angelo, 7 Viviani (C), 18 Valiani 20 Ammari (dal 74′ Oduamadi), 14 Alhassan; 24 Bidaoui (dal 66′ Sowe), 11 Litteri. A disp: 12 Farelli, 2 Nelson, 13 Ristovski, 7 Talamo, 5 Bouhna, 28 Jaadi. All. Iuliano.

CATANIA (4-3-1-2): 1 Gillet; 18 Del Prete, 15 Sauro, 45 Ceccarelli, 43 Mazzotta; 42 Coppola (dal 68′ Odjer), 21 Rinaudo (C), 44 Sciaudone (dal 74′ Escalante); 10 Rosina (dal 82′ Capuano); 19 Castro, 7 Maniero. A disp: 22 Terracciano, 26 Belmonte, 20 Chrapek, 34 Rossetti, 14 Barisic, 9 Calaiò. All. Marcolin

PAGELLE

GILLET 7

DEL PRETE 5,5

SAURO 6

CECCARELLI 6,5

MAZZOTTA 6,5

COPPOLA 6,5 (ODJER 6)

RINAUDO 6

SCIAUDONE 7 (ESCALANTE S.V.)

ROSINA 6,5 (CAPUANO S.V.)

CASTRO 6,5

MANIERO 6,5

 

 

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.