fbpx
Sport

L’Acireale vince e convince: 0-3 alla Catania San Pio X e vetta più vicina

 

Nell’anticipo della 4^ giornata del campionato di Eccellenza girone B giocato al campo sportivo “Somma Bonaiuto” di Mascalucia, grazie ad una prestazione autoritaria, convincente ed a tratti spettacolare, l’Acireale supera per 0-3 la Catania San Pio X, incamerando così tre punti fondamentali che proiettano i granata ad un solo punto di distanza dalla capolista Troina che guida attualmente la classifica con nove lunghezze, in attesa sempre dei risultati delle partite che si disputeranno oggi pomeriggio.

Dopo un iniziale equilibrio fra le due squadre, gli episodi che hanno deciso la contesa si sono registrati poco prima della fine del primo tempo: al 41′ un rigore per l’Acireale segnato da Contino ha sbloccato la gara, mentre al 43′ l’espulsione per fallo da ultimo uomo di Ranno, ha reso il secondo tempo come una semplice formalità per gli acesi, i quali hanno dominato, segnando altre due reti e sfiorando il gol in ulteriori azioni offensive. Grazie a questo prezioso successo l’Acireale, in estate indicata dagli addetti ai lavori come una delle principali favorite per la promozione in serie D, dimostra di aver finalmente trovato una certa brillantezza e fluidità nel gioco, oltre che una quadratura di squadra ben definita.

Primo tempo In seguito ad una equilibrata e prolungata fase di studio, il primo sussulto della partita si registra al 23′ ad opera della San Pio X; su un pericoloso cross in mezzo di Cosimano, Ranno tenta di battere a rete, ma si scontra violentemente con il difensore acese Zappalà. I due calciatori restano a terra doloranti e vengono prontamente soccorsi dai sanitari di entrambe le squadre. Tre minuti più tardi l’Acireale costruisce la sua prima occasione da rete con Gambino, il quale da breve distanza si fa respingere la conclusione da Palermo. Con il passare dei minuti, esce fuori la superiorità tecnica dell’Acireale che cerca di imporre il proprio gioco contro una San Pio X organizzata, ben messa in campo e sempre pronta a pungere con rapide azioni di contropiede. Al 33′ l’Acireale va ancora vicino al vantaggio con Contino, la cui conclusione di testa su cross di Cocimano, viene deviata in corner da un difensore avversario. Al 41′ ecco l’episodio che sblocca il risultato per l’Acireale; su un cross di Fichera, l’arbitro vede un tocco di mano di Di Mauro ed assegna senza esitazioni un calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Contino che con un tiro di destro spiazza il portiere avversario per lo 0-1. Passano solamente pochi istanti ed al 43′ la San Pio X resta in dieci a causa dell’espulsione diretta di Ranno, colpevole di aver commesso un fallo da ultimo uomo sull’acese Fichera che si stava involando da solo verso la porta avversaria. Si chiude così il primo tempo con un Acireale in vantaggio sulla San Pio X di un gol e di un uomo.

Secondo tempo Nella ripresa l’Acireale si dimostra padrone del campo e fin dai primi minuti cerca di mettere al sicuro il punteggio contro una San Pio X che, soprattutto in virtù dell’inferiorità numerica, fatica ad arginare le costanti iniziative offensive dei granata. Al 55′ l’Acireale trova il raddoppio grazie ad un grandissimo gol di Gambino; Contino appoggia di testa un pallone per il numero undici acese, il quale all’altezza del limite dell’area, lascia partire un violento tiro di destro che va ad infilarsi all’incrocio dei pali alla sinistra del portiere avversario. Segnato il secondo gol, l’Acireale regala sprazzi di bel calcio ai suoi numerosi tifosi con azioni offensive, triangolazioni e sovrapposizioni frequenti. Al 60′ i granata segnano il terzo gol con Fichera, abile a deviare in rete un preciso cross dalla destra di Privitera. Tranne per una punizione di Signorelli che impegna Arcoria in un salvataggio in corner, l’Acireale prosegue il proprio monologo e gestisce facilmente lo 0-3 acquisito. Prima del triplice fischio finale dell’arbitro, ci sono da annotare altre occasioni da rete per l’Acireale come all’87’, quando su assist di Privitera, Cocimano impegna Palermo in una non semplice respinta. L’Acireale vince con merito ed elemento sicuramente positivo da sottolineare, i granata per la prima volta in questo campionato non subiscono reti, un elemento fondamentale per chi ambisce a vincere un campionato. Archiviata questa gara, per l’Acireale le prossime giornate di campionato riservano degli impegni sulla carta tutt’altro che proibitivi contro squadre come Forza Calcio Messina ed Orlandina, entrambe formazioni in lotta per non retrocedere.

Tabellino

Catania San Pio X (4-4-2):Palermo, Pandolfo, Santonocito (72’Pistone), Di Mauro, Sapienza, Cosimano (52’Torcivia), Lizio (67’Caruso), Platania, Copia, Signorelli, Ranno. In panchina: Romano, Palmiteri, Rapisarda, Fichera. Allenatore: Tuccio Giustolisi.

Acireale (4-3-3):Arcoria, Mammone, Vittorio (77’Cacciola), Privitera, Zappalà, Cocuzza, Fichera, Truglio (62’Godino), Contino, Cocimano, Gambino (66’D’Emmanuele). In pachina: Di Benedetto, Russo, Nobile, Mirabella. Allenatore: Ezio Raciti.

Marcatori: al 41′ Contino, 55′ Gambino, 60′ Fichera.

Arbitro: Francesco Lipizer di Verona. Assistenti: Walter Cacia e Antonio Vivoli, entrambi della sezione di Palermo.

Note: espulso: al 43′ Ranno. Ammoniti: Santonocito, Di Mauro, Platania (Catania San Pio X). Godino (Acireale).  Calci d’angolo: 4-4. Spettatori: circa quattrocento, di cui buona parte tifosi acesi.

Dichiarazioni post partita

In seguito allo 0-3 con cui l’Acireale oggi pomeriggio ha sconfitto la Catania San Pio X, abbiamo sentito ai nostri microfoni il direttore sportivo dei biancorossi catanesi Andrea Milazzo ed Ezio Raciti, allenatore dell’Acireale.

Milazzo: <<Ritengo che il risultato ideale per il primo tempo potesse essere uno 0-0 per quello che sul campo si è visto. Purtroppo gli episodi ci hanno condannato; il rigore per loro e l’espulsione per noi, ci hanno tagliato le gambe e siamo rientrati negli spogliatoi in svantaggio di un uomo e di un gol. Chiaramente in situazioni del genere è tutto più difficile, soprattutto quando si gioca contro squadre importanti e blasonate come l’Acireale, ovvero quella che secondo me rappresenta come la principale favorita per la vittoria del campionato. Ripartiamo da oggi con la consapevolezza di dover fare bene per conquistare il nostro obiettivo primario della salvezza e già da lunedì penseremo al proseguo del nostro campionato>>.

Raciti: <<Abbiamo aspettato il momento giusto per colpirli e quando abbiamo sbloccato il punteggio, senza dubbio abbiamo avuto un netto dominio della partita. I ragazzi volevano fortemente questa vittoria ed hanno saputo ben comportarsi, alternando aggressività nella fase di non possesso ad una lucidità nella fase di possesso della palla. Sugli episodi a nostro favore certamente loro ne sono rimasti fortemente penalizzati, ma c’era il calcio di rigore come c’era la loro espulsione. Dopo questi due episodi certamente abbiamo avuto la partita in discesa. Campionato? Finora abbiamo affrontato anche due squadre importanti come Leonzio ed Igea Virtus, gare in cui nel complesso abbiamo fatto bene e quindi possiamo dire di essere in linea con i nostri obiettivi di fare un torneo di vertice, ma per noi non esistono gare abbordabili, bensì partite che bisogna sempre giocare con determinazione. Per noi oggi era importante dare un segnale al campionato e premiare, con una bella prestazione, i nostri tifosi che ci seguono sempre>>.

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button