fbpx
CronacheNews in evidenzaSport

L’Acireale torna a ruggire. Una doppietta di Contino stende il Milazzo

Con una rete per tempo l’Acireale Calcio ha superato in scioltezza il Milazzo, nel posticipo della decima giornata del campionato di Eccellenza girone B giocato nel tardo pomeriggio odierno allo stadio “Tupparello”. Contro un Milazzo apparso rinunciatario per buona parte della sfida, i granata hanno ritrovato la vittoria che mancava da circa un mese, sfoderando una prestazione di grande concretezza nel saper capitalizzare al massimo le opportunità da rete costruite.

La brillantezza sotto porta, non a caso, è stata ritrovata grazie al rientro a pieno regime dei due attaccanti titolari di questa formazione: Contino, mattatore dell’incontro con la sua doppietta dopo un mese di assenza e Gambino, autore dei due assist decisivi. Con questo successo l’Acireale continua a mantenere la sua imbattibilità stagionale e sale in classifica a quota 18 punti a ridosso delle primissime posizioni.

Primo tempo Le fasi iniziali della sfida sono abbastanza scialbe con l’Acireale che prova a prendere le misure di un Milazzo chiuso in difesa. Tuttavia, alla prima opportunità da rete utile avvenuta al 15′, l’Acireale ha il merito di sbloccare il risultato; con grande caparbietà capitan Truglio recupera palla sulla trequarti campo e si allarga sulla destra con un’iniziativa personale, il numero otto acese scodella in mezzo un cross per Gambino, il quale prolunga di testa la sfera per Contino che all’altezza dell’area piccola con un’incornata batte il portiere per l’1-0. Nonostante il vantaggio ottenuto ed i mezzi tecnici superiori, l’Acireale preferisce gestire il risultato al posto di raddoppiare e di imporre in maniera decisa i propri ritmi di gioco. Dal canto suo il Milazzo, schierato con un abbottonato 4-5-1 fa davvero poco per cercare il pareggio; ne esce così fuori una fase di gara abbastanza tranquilla. Tuttavia, i mamertini ospiti si fanno vivi al 22′, quando sugli sviluppi di un corner il numero dieci Aloe spedisce la sfera alta sopra la traversa. Su questo sussulto finisce in pratica un primo complessivamente scialbo.

Secondo tempo Nei primi minuti della ripresa i granata entrano in campo con maggiore convinzione e con la chiara intenzione di chiudere virtualmente la sfida con il raddoppio. L’Acireale gioca con maggiore intensità e costruisce almeno un paio di situazioni pericolose; al 48′ i granata protestano per un presunto calcio di rigore non concesso a causa di un atterramento di un proprio calciatore in area, mentre al 50′ gli acesi sprecano una chiara occasione da rete con Contino che su assist di Cocimano colpisce il palo esterno con un tiro di destro. Passati i primi dieci minuti giocati con notevole intensità, l’Acireale gestisce con relativa facilità il risultato a proprio favore contro un Milazzo che non punge in attacco. I messinesi, i quali si presentavano ad Acireale con cinque assenze fra infortunati e squalificati, al 67′ provano a raddrizzare la gara con una sostituzione: esce il terzino Raveduto per fare entrare l’attaccante Buda, passando così da un prudente 4-5-1 ad un più offensivo 3-5-2. I milazzesi provano ad avanzare il baricentro, ma non trasformano in occasioni da rete una sterile superiorità territoriale ottenuta in virtù del buon possesso palle e dei molti calci d’angolo guadagnati. Il copione della sfida si modifica all’80’, quando i messinesi costruiscono l’unica vera palla gol della loro partita, facendo trascorrere un attimo di paura al pubblico acese; sugli sviluppi di un corner, Ancione dal limite dell’area lascia partire un violento tiro che si stampa sulla traversa. Passato questo episodio, l’antica regola del gioco del calcio gol mancato gol subito, si dimostra ancora una volta veritiera quanto crudele ed un minuto più tardi, sul successivo capovolgimento di fronte, l’Acireale raddoppia; su un cross di Gambino, Contino fra i due centrali difensivi milazzesi, controlla la sfera e trafigge il portiere avversario per il 2-0. Dal secondo gol in poi, per l’Acireale la gara si trasforma quasi in un allenamento ed i granata al 90′ vanno vicini al tris con un tiro da fuori area di Gatto che costringe Di Dio a rifugiarsi in corner. Dopo tre minuti di recupero, il direttore di gara decreta la fine delle ostilità con l’Acireale che batte per 2-0 il Milazzo. Per i granata la vittoria rappresenta un’ottima iniezione di fiducia soprattutto per il morale di una squadra reduce da un periodo poco brillante a causa della prolungata sindrome di pareggite. Nonostante il successo, i margini di miglioramento restano parecchi riguardo un gioco non ancora convincente, ma solo il tempo dirà se per l’Acireale questa vittoria rappresenterà la tanto attesa svolta stagionale.

Tabellino

Acireale-Milazzo 2-0 (1-0 al primo tempo)

Acireale (4-3-3): Arcoria, Santitto, Cacciola, Privitera, Zappalà, Cocuzza, Gambino, Truglio, Contino (85’Gatto), Cocimano (83’Franchina), Godino (76’Fichera). In panchina: Romano, Russo, Dadone, Nobile. All. Raciti.

Milazzo (4-5-1): Di Dio, Iovine, Raveduto (67’Buda), D’Arrigo, Ignazzitto, Fantino, Leo (74’Ancione), Balastro (88’Romeo), Matera, Aloe, Costa. In panchina: Russo, Casale, Alessandro, Giunta. All. Alaqua.

Marcatore: al 15′ ed al 81′ Contino.

Arbitro: Puglisi di Siracusa. Assistenti: Lo Presti di Messina e Runza di Siracusa.

Note: ammoniti: Truglio e Cocimano (Aci). D’Arrigo ed Aloe (Mil). Calci d’angolo: 3-8 per il Milazzo. Spettatori: circa un migliaio. Prima dell’inizio della gara bisogna annotare un minuto di silenzio per commemorare le vittime della recente strage di Parigi.

Dichiarazioni post partita

Intervenuto ai microfoni dei cronisti presenti, l’allenatore dell’Acireale Ezio Raciti ha affermato: <<Oggi siamo stati concreti anche perchè dopo molto tempo abbiamo avuto a nostra disposizione le nostre due punte Contino e Gambino ed a differenza delle ultime gare in attacco non abbiamo giocato con calciatori adattati in quel ruolo. Si tratta di un successo che abbiamo meritato e dedichiamo questa vittoria ai nostri tifosi che ci seguono sempre. Squalifica di Millesi? Preferisco non commentare la vicenda. Rischio esonero? So bene che il mio ruolo prevede l’essere messi in discussione quando le cose non vanno per il meglio, ma personalmente non mi sono fatto influenzare da certe voci che girano o dai malumori dell’ambiente ed ho pensato solamente a lavorare>>.

C’è anche spazio per le dichiarazioni dell’attaccante Andrea Gambino, autore dei due assist decisivi: <<Volevamo fortemente questo successo e lo abbiamo ottenuto. Secondo me questa vittoria rappresenta la svolta della nostra stagione. Contino? Praticamente siamo entrambi rientrati oggi, siamo una bella coppia e sul campo riusciamo a completarci a vicenda>>.

 

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker