fbpx
Sport

L’Acireale soffre, ma supera per 2-1 la capolista Rocca Capri Leone

Nella 14^ giornata del campionato di Eccellenza giocata oggi pomeriggio allo stadio “Tupparello”, l’Acireale con grande sofferenza supera per 2-1 la capolista Rocca Capri Leone dopo una partita incerta ed avvincente fino all’ultimo istante. Per l’Acireale, a segnare le due reti decisive è stato Millesi, il quale con una segnatura per tempo ha inciso sull’andamento complessivo della sfida. Per il Rocca Capri Leone, ai fini della partita, è risultata inutile la rete di Lucarelli che ad un quarto d’ora dalla fine ha riaperto la contesa.

Contro un Rocca Capri Leone con un gioco di squadra piacevole, corale e ben collaudato, l’Acireale si è imposto grazie alla superiorità tecnica delle proprie individualità, le quali hanno trovato in Millesi, senza dubbio il migliore in campo grazie ai due gol ed alle numerose giocate pregevoli, il proprio massimo esponente.

Per il computo complessivo della gara, è sembrata una sconfitta immeritata per un Rocca Capri Leone che ha saputo mettere in difficoltà l’Acireale. Dal canto suo, per la squadra acese di mister Raciti bisogna ancora migliorare gli aspetti legati ad un gioco non ancora brillante, ma si devono anche sottolineare le buone prestazioni dei nuovi acquisti Arena, Conti e Bellino, i quali in poco tempo sono riusciti ad ambientarsi negli ingranaggi tattici della formazione granata. In compenso ad un gioco non fluido anche a causa di un terreno di gioco in pessime condizioni che non permette di far girare bene il pallone, l’Acireale può però sorridere dato che la squadra si dimostra cinica sotto porta, sapendo sfruttare al massimo le poche occasioni da rete costruite.

Con questo successo, l’Acireale ottiene tre punti fondamentali per rimettersi in corsa nella lotta per la promozione in serie D: basti pensare che adesso i granata si trovano a 25 punti, a cinque lunghezze dalla nuova capolista Leonzio, la quale comanda nuovamente la classifica a quota 30. Per l’Acireale, a partire da domani, inizia una settimana davvero importante dato che in programma ci sono due partite da giocare: il ritorno della semifinale di Coppa Italia in programma mercoledì a Lentini e poi con il derby contro in trasferta contro il Giarre.

Primo tempo La gara è abbastanza bloccata con le due squadre molte attente a non scoprirsi. Il primo brivido viene regalato dal Rocca Capri Leone che al 9′ si rende pericoloso: con un’azione personale, il numero dieci Biondo semina il panico nella difesa acese, va sul fondo, mette la palla in mezzo, ma la retroguardia granata respinge la sfera. Tre minuti più tardi l’Acireale risponde con Millesi che su punizione impegna il portiere avversario in una respinta alta. Il Rocca Capri Leone dimostra il proprio valore e di non essere la capolista del campionato casualmente: i messinesi fanno vedere un calcio propositivo e giocano a viso aperto. Al 20′ i biancazzurri ospiti sfiorano il vantaggio: su assist di Biondo, Lucarelli tira a botta sicura da breve distanza, ma il pallone destinato ad entrare in rete, viene deviato in calcio d’angolo dal terzino acese Cacciola. Passato il pericolo di andare in svantaggio, l’Acireale al primo vero affondo della sua partita segna l’1-0: sugli sviluppi di una rimessa laterale, Contino viene trattenuto, ma l’arbitro lascia giocare concedendo la norma del vantaggio, il pallone finisce sui piedi di Millesi che con un violento sinistro dal limite dell’area di rigore, lascia partire un tiro a mezz’altezza che termina la propria traiettoria alle spalle del portiere. Incassato il gol, il Rocca continua a giocare senza paura ed a costruire occasioni da rete come al 26′, quando di testa Mento manda la palla sul fondo. Al 35′ sono ancora i biancazzurri ospiti a rendersi pericolosi con D’Anna che su punizione impegna Arcoria in una respinta, mentre al 39′ Biondo sfiora il pareggio dopo un’azione propiziata da un fallo di trattenuta non fischiato: su un lancio dalle retrovie, il numero dieci si libera di un difensore in modo non regolare, l’arbitro lascia correre, ma il calciatore viene anticipato da una puntuale uscita di Arcoria. Il pallone è ancora di Biondo che si accentra e lascia partire una conclusione che si spegne di poco a lato. Sul finale di tempo, il Rocca si fa ancora vedere con un’incornata del capitano Russo che, sugli sviluppi di una punizione, manda la sfera alta sopra la traversa.

Secondo tempo Nella ripresa il primo quarto d’ora è equilibrato: il Rocca cerca di tenere il pallino del gioco, ma l’Acireale si difende bene con grande ordine, non concedendo spazi. Al primo vero sussulto della ripresa, l’Acireale con grande concretezza trova il 2-0 al 62′; su un pallone vacante in area, Millesi con il sinistro trova lo spazio giusto e con un rasoterra trafigge il portiere avversario, il quale per l’occasione non dimostra la reattività necessaria per bloccare un tiro tutt’altro che irresistibile. Il raddoppio sembra rappresentare la mazzata decisiva per il Rocca Capri Leone ed al 66′ ancora Millesi sfiora la tripletta, ma il suo tiro finisce sul fondo. La contesa diventa quasi noiosa e sembra non aver più nulla da raccontare, ma al 75′ il Rocca Capri Leone accorcia le distanze con Lucarelli: su un clamoroso svarione e su una distrazione della difesa acese, il calciatore messinese trova il buco giusto e di destro supera Arcoria. Dopo aver segnato, il Rocca Capri Leone riprende coraggio e soprattutto ritorna a macinare gioco, anche se non crea occasioni degne di nota. Seppur con qualche affanno, l’Acireale si difende con ordine e con grande esperienza contro un Rocca alla ricerca del pareggio. Dopo quattro minuti di recupero, il direttore di gara decreta la fine delle ostilità per l’urlo liberatorio di un numeroso pubblico acese che dopo lunghi minuti di sofferenza festeggia la vittoria: l’Acireale piega un ostico Rocca Capri Leone e si rimette in corsa per la vittoria di questo campionato di Eccellenza girone B.

Tabellino

Acireale-Rocca Capri Leone 2-1 (1-0 al primo tempo)

Acireale (4-3-3): Arcoria, Santitto, Cacciola, Arena, Zappalà, Cocuzza, Bellino (65’Gatto), Conti (67’Franchina), Contino (82’Gambino), Millesi, Godino, In panchina: Di Benedetto, Vittorio, Tosto, D’Emanuele. All. Raciti.

Rocca Capri Leone (5-3-2): Scardino, Russo, (89’Lima), Longo, Lucarelli, Segreto (84’Ceraolo), Miano, D’Anna, Mento, Triolo, Biondo, Schepisi (59’Venuti). In panchina: Scurria, Ceraolo, Galati, Barberi, Saggio. All. Bellinvia.

Marcatori: al 22′ ed al 62′ Millesi (Aci). Al 75’Lucarelli (Cap).

Arbitro: Mattia Caldera di Como. Assistenti: Salvatore Mazzarisi e Duilio Angelone, entrambi di Caltanissetta.

Note: ammoniti: Arcoria, Cacciola, Millesi (Aci). Biondo (Cap). Calci d’angolo: 2-4 per il Rocca Capri Leone. Spettatori: circa un migliaio.

Fonte foto: ufficio stampa del Rocca Capri Leone.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button