fbpx
Sport

L’Acireale domina il Troina, ma non sfonda: finisce 0-0 al “Tupparello”

Acireale -Nell’incontro giocato oggi pomeriggio in un affollato stadio “Tupparello”, l’Acireale domina il Troina in un importante scontro diretto in chiave play off. Tuttavia, i granata non riescono a trovare il gol al cospetto di un Troina rimasto arroccato in difesa per quasi tutta la gara. Il risultato ad occhiali di 0-0 maturato sul campo appare come un punteggio bugiardo per quanto visto nell’arco della contesa. Inoltre, sulla partita ha anche pesato il discutibile arbitraggio del signor Rispoli di Locri che non è stato all’altezza della sfida in diverse circostanze, non dimostrando di sapere tenere in pugno una contesa nervosa e maschia, ma complessivamete corretta.

In virtù dei risultati maturati sugli altri campi dove le dirette  concorrenti erano impegnate, l’Acireale complica la propria marcia verso i play off: basti pensare che Sicula Leonzio e Rocca Capri Leone hanno vinto entrambe, superando gli acesi che adesso occupano il quarto posto in classifica con 56 punti. Quando mancano solo due giornate alla fine del torneo, la partecipazione dell’Acireale ai play off resta ancora in bilico e domenica prossima per i granata sarà praticamente obbligatorio vincere lo scontro diretto in casa del Rocca Capri Leone vice capolista che vanta due lunghezze di vantaggio sui ragazzi di mister Anastasi.

Primo tempo Gli acesi rispondono agli appelli lanciati in settimana tanto che la tribuna centrale dello stadio “Tupparello” vede una vasta presenza di pubblico. Il racconto della sfida si apre con un Acireale molto propositivo ed al 5′ i granata sfiorano il vantaggio: su assist di Arena, Caputa da breve distanza tira in porta, ma il guardia pali ospite si rifugia in corner. Contro un Troina annidato nella propria metà campo e mai pericoloso in contropiede, l’Acireale impone i propri ritmi di gioco e costruisce occasioni da rete in abbondanza. Al 19′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Millesi, Cocuzza non inquadra lo specchio della porta con una girata, mentre al 23′ bisogna annotare un’altra limpida opportunità per i granata; il centravanti Contino verticalizza per il mediano Conti, il quale si inserisce dalle retrovie ed in corsa lascia partire una pericolosa conclusione che viene deviata in corner dal portiere rossoblù Dia. In campo c’è solo l’Acireale, ma il dominio dei granata viene spezzato al 26′ con l’ingenua espulsione diretta del difensore centrale Zappalà. Dopo aver commesso un classico fallo tattico a centrocampo su un avversario, Arena viene ammonito: da quest’episodio nasce una confusionaria mischia fra i calciatori che si spintonano fra di loro, ma a farne le spese è il numero cinque granata che si becca un rosso diretto per aver colpito un avversario a breve distanza dall’arbitro. Quest’episodio ha lasciato molte perplessità dato che il calciatore del Troina si è lasciato cadere a terra con troppa facilità. L’Acireale si trova così a giocare con l’uomo in meno ed il tecnico Anastasi corre ai ripari con una sostituzione: il centrocampista Conti lascia il campo per fare posto al difensore Franchina. L’inferiorità numerica non si nota, il Troina non ne sa approfittare e dopo qualche minuto di appannamento l’Acireale riprende il comando del gioco. Al 37′ ci pensa ancora Cocuzza sugli sviluppi di un corner di Millesi a rendersi pericoloso, ma il tiro del capitano granata termina alto. Il Troina non riesce ad alzare la testa contro un Acireale che continua a giocare come se nulla fosse successo. Sul finire di tempo bisogna così annotare un’altra azione di marca acese, ma su una punizione battuta da Cocimano il portiere ospite blocca la sfera. Gli animi in campo sono abbastanza caldi ed i calciatori non se le mandano a dire tanto che negli spogliatoi l’arbitro espelle il terzino del Troina Varela, colpevole di presunti colpi proibiti nei confronti degli avversari.

Secondo tempo Ristabilita la parità numerica, l’Acireale nella ripresa entra in campo con il piglio di voler sbloccare la gara appena possibile, anche se il Troina sembra meno timoroso e gli ennesi si fanno vedere in avanti con qualche rara scorribanda. Al 54′ Cocimano di testa manda sul fondo un calcio di punizione battuto da Millesi, mentre al 56′ il Troina ha l’unica palla gol della sua gara con Adeyemo che conclude la sua azione personale sparando alto sulla traversa. Il Troina sembra soffrire di meno la pressione di un Acireale comunque superiore a livello territoriale, ma al 68′ i rossoblù restano in nove uomini a causa dell’espulsione per doppia ammonizione del terzino Milizia, colpevole di aver atterrato Cocimano. L’Acireale si galvanizza e forte sulla superiorità numerica acquisita schiaccia un Troina sempre più chiuso in difesa. Al 70′ gli acesi vanno vicinissimi al vantaggio: su punizione calciata dal solito Millesi, Tosto conclude in porta da posizione favorevole, ma il pallone finisce di poco a lato alla sinistra di Dia. Tre minuti dopo sale in cattedra il fantasista Cocimano; il numero dieci prova la soluzione personale, ma il suo tiro non inquadra lo specchio della porta e si spegne sul fondo. L’Acireale continua a martellare un Troina rimasto senza terzini e con le fasce laterali praticamente scoperte, ma i granata non riescono a trovare il meritato vantaggio. All’81’ sugli sviluppi di una punizione Franchina da pochi metri spara debolmente fra le braccia di Dia. Il finale è abbastanza convulso. L’Acireale continua il proprio sterile assedio alla caccia del gol, ma il Troina con grande caparbietà e con una buona dose di fortuna riesce a resistere ed a bloccare gli acesi sullo 0-0 finale.

Tabellino

Acireale-Troina 0-0

Acireale (4-3-3): Arcoria, Tosto, Vittorio, Arena (84’Bellino), Zappalà, Cocuzza, Caputa (60’Godino), Conti (29’Franchina), Contino, Millesi, Cocimano. In panchina: Di Benedetto, Mammone, Santitto, Di Mauro. Allenatore: Anastasi.

Troina (4-4-2): Dia, Milizia, Varela, Tuminetti, Russo, Parisi, Souaretalla, Messina, Diop (46’Scalia), Adeyemo (70’Alves Da Silva), Marullo (70’Garrasi). In panchina: Cantale, Di Marco, Marletta, Cantagallo. Allenatore: Pagana.

Arbitro: Rispoli di Locri. Assistenti: Saleva e Rizzo, entrambi di Agrigento

Note: espulsi: 26′ Zappalà (Aci). Al 45′ Varela ed al 68′ Milizia (Tro). ammoniti: Tosto, Arena, Cocuzza (Aci). Milizia, Varela, Diop, Garrasi (Tro). Calci d’angolo: 7-0 per l’Acireale. Spettatori: circa duemila, di cui un centinaio di tifosi provenienti da Troina. Prima dell’inizio delle ostilità bisogna annotare un minuti di silenzio per commemorare Cesare Maldini.

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button