fbpx
Cronache

La Tutela degli Onesti prova il risanamento dell’Ipab Cristo Re

L’Organismo di Composizione della Crisi da sovraindebitamento “La Tutela degli Onesti”, articolazione interna del Comune di Acireale, prende in carico la ristrutturazione del debito dell‘ IPAB Oasi Cristo Re.

Dopo avere portato a compimento il risanamento del Teatro Stabile di Catania, (l’udienza di omologa dell’accordo è stata fissata dal Tribunale di Catania per il 27/09/2017), la “Tutela degli Onesti”, di cui è referente il rag. Salvatore Alessandro, è stato incaricato dal commissario dell’Ente, Rodolfo Crisafulli, di procedere all’ analisi dell’esposizioni debitoria.

L’Ente non approva i propri bilanci dall’anno 2015 e per le note difficoltà economiche e finanziarie non paga gli stipendi ai propri dipendenti da oltre 36 mesi. L’analisi del debito e della sua ristrutturazione è propedeutica ad una proposta di risanamento dell’Ente, che lo porterà verso il riequilibrio economico ed il mantenimento della propria funzione sociale e dei posti di lavoro.

Il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, seppur consapevole delle difficoltà insite nel tentativo, ritiene l’iniziativa del commissario un atto concreto e foriero di una reale prospettiva di risanamento dell’Ente. Si dice pronto a sostenere l’azione che si intende portare avanti e si augura che tutta la comunità politica acese sia disponibile a farlo nell’esclusivo interesse della collettività.

Speranzoso il deputato regionale Nicola D’Agostino, promotore del percorso intrapreso da La Tutela degli Onesti: «Questo è il percorso concreto che ho promosso e che spero possa essere la soluzione migliore per andare incontro ai problemi strutturali dell’Oasi Cristo Re».

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button