fbpx
LifeStyle

La spazzatura si trasforma in una casa

Gregory Kloehn ha 44 anni ed è un artista speciale. Ha una laurea in storia dell’arte ed è riuscito a unire questa sua passione ad una missione particolare: aiutare il prossimo. Lui ha a cuore le persone ed i loro disagi e lì dove la società non aiuta arriva l’arte, l’ingegno, l’immaginazione. Nasce così The homeless homes, i senzatetto l’hanno ispirato a portare avanti questo progetto: trasformare la spazzatura ed altro materiale di scarto in piccole case per poterli accogliere. Osservando i senzatetto ha scoperto con stupore il modo in cui quelle persone riuscivano ad arrangiarsi con i materiali che trovavano per strada, costruendo piccoli ripari, rifugi per poter sopravvivere in un modo migliore. Questa piccola casa è in grado di seguire i senza tetto li dove ne hanno bisogno, si sposta con loro.

Le case di Gregory vengono costruite prevalentemente con materiali di scarto:cornici, letti, legno,compensato,casse,vetri, resti di auto, frigoriferi; tutto ciò che si trova per strada, gettato come immondizia nel cassonetto.

“Ci sono solo le mie idee, le mie mani e la roba che trovo per strada.” Compra solo chiodi, pennelli, colla, lame. Il resto viene dalla strada. Appena costruita, la casa comincia ad avere una sua vita, una sua funzione: accogliere chi ne ha bisogno. Sul suo sito e sulla sua pagina Facebook ringrazia per il grande interesse che la gente di tutto il mondo ha dimostrato verso il suo progetto. Tanti si sono improvvisati architetti ed hanno dato un piccolo contributo. “Non c’è bisogno di alcun permesso per aiutare le persone senza una fissa dimora” sostiene Gregory, basta un pò di ingegno e fantasia, possiamo farlo tutti. Non è necessario essere esperti ma solo saper costruire e credere in quello che si fa. Tutti gli aiuti e le donazioni sono ben accette.

Gregory ha iniziato da solo ed è riuscito, grazie ad internet, a coinvolgere tante persone ed adesso, in questo lavoro non è più solo. Ha iniziato il progetto in America ma si dimostra ben disposto ad aiutare chiunque voglia iniziare a costruire, inviando foto guida, video e tutti i consigli del caso; affinchè possa divulgarsi nel mondo questa missione. Sono tante le persone da aiutare, ma progetti come questo fanno credere che qualcosa di buono si può ancora fare usando semplicemente la propria intelligenza ed umanità, ripulendo le strada dalla spazzatura che potrebbe ancora giovare per una buona causa. Creatività, altruismo ed anche ambientalismo, homeless homes project potrebbe essere un valido esempio per utilizzare nel modo corretto le risorse che abbiamo a disposizione, senza sprechi, riciclando, donando nuova vita ed utilità alle cose.
“Con una scorta infinita di spazzatura e un gran numero di senzatetto, so che posso tenermi occupato per un bel po’ con il mio progetto”.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker