fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

La puzza delle carcasse ha invaso la superstrada Adrano-Catania

La superstrada Adrano-Catania è invasa dalle carcasse dei cani.

In particolar modo nel tratto che va da Adrano a Paternò sono tante le carcasse dei cani che giacciono nelle strade.

Colpiscono due cose.

Innanzitutto gli automobilisti non si fermano mai per soccorrere i cani, ma questo purtroppo già si sapeva.

Il secondo punto che colpisce è che le carcasse dei cani non vengono mai rimosse.

I corpi dei cani più piccoli, o quelli degli animali che rimangono nel centro della strada, non fanno tanta puzza, i corpi dei cani che finiscono lateralmente emanano un forte fetore per la decomposizione, soprattutto la cosa si nota ora che viene l’estate e si cammina con i finestrini aperti.

Spieghiamoci meglio e senza tabù: i corpi dei cani che rimangono nel centro della strada vengono fatti in mille pezzi delle auto quindi non subiscono una vera e propria decomposizione, mentre i corpi dei cani che vengono feriti mortalmente e vengono sbalzati ai bordi della strada invece subiscono una decomposizione vera e propria e, come avranno notato in  molti, emanano una forte puzza.

Al di là del fetore le carcasse degli animali andrebbero smaltite e a pensarci dovrebbero essere i Vigili Urbani del territorio in cui si trova il corpo dell’animale, ovviamente lo smaltimento serve per evitare malattie o epidemie.

Nel caso delle Strade Statali la faccenda è un po’ diversa in quanto spetterebbe all’ANAS la rimozione delle carcasse, tramite ditte esterne, diverso è il caso in cui il cane è morto per cause non precisate, in quel caso spetta al Comune far attivare l’ASL.

Al di là della puzza e delle responsabilità della mancata rimozione dei cadaveri dei cani, va detto che in taluni casi alcune auto si sono ribaltate per evitare le carcasse dei cani, un caso del genere è successo nelle Marche lo scorso dicembre.

Mostra di più
Back to top button