fbpx
GiudiziariaNews

La procura generale chiede il sequestro di tutti i beni di Scuto

Il 9 gennaio scorso la Corte di Appello di Catania ha disposto la confisca dei beni mobili ed immobili di Sebastiano Scuto e dei suoi familiari ovvero Rita Spina, Salvatore Scuto, Caterina Scuto e Concetta Scuto. Un tal tipo di provvedimento diventa esecutivo solo con la pronuncia definitiva quindi, di fatto, il patrimonio era ancora nella disponibilità degli Scuto.

La procura Generale, a nome del sostituto Miriam Cantone, ha però presentato richiesta di sequestro ritenendo che in presenza di una confisca non ancora esecutiva sia indispensabile sottrarre i beni alla disponibilità diretta degli Scuto “per recidere in maniera definitiva il legame tra una persona già ritenuta pericolosa ed il relativo patrimonio di indimostrata legittima provenienza”.

Secondo il collegio difensivo formato dagli avvocati Salvatore Lazzara, Guido Ziccone, Tommaso Tamburrino, Francesca Ronsisvalle, Enzo Mellia, Francesca Bilardo, Letizia Galati, Giovanni Grasso si “tratterebbe di un provvedimento anomalo” alla luce poi di un ricorso presentato in Cassazione ancora da fissarsi.

Viene invece fissata l’udienza in cui la terza sezione penale della Corte di Appello di Catania deciderà su questo corposo sequestro che interessa un patrimonio intorno ai 19 milioni di euro. Si deciderà il 6 aprile in udienza camerale.

 

Mostra di più

Fabiola Foti

38 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 20 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente assistente parlarmentare con mansioni di Ufficio Stampa presso il Parlamento Europeo. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button