fbpx
PoliticaPrimo Piano

La Giunta regionale accoglie la Lega di Salvini

La Lega strappa l’assessorato ai Beni Culturali, rimasto vacante dopo la prematura scomparsa dell’assessore Sebastiano Tusa. 

Così Stefano Candiani, segretario della Lega in Sicilia, fa il suo ingresso nella Giunta Musumeci. Al momento è l’unico cambiamento emerso dal vertice di maggioranza della durata di cinque ore.

Le parole del segretario Candiani

«Il nostro ingresso ha un forte senso politico, perché intendiamo imprimere una svolta nella direzione della sburocratizzazione della macchina regionale, attraverso l’assessorato, ma anche in tutte le questioni amministrative che si porranno», afferma Stefano Candiani.

«Se nella visione di qualcuno, l’ingresso della Lega nell’esecutivo poteva rappresentare il pretesto per scompigliare le carte del governo regionale in un momento così delicato per la Sicilia, la Lega ha chiarito che la priorità è, invece, affrontare le questioni che stanno a cuore ai cittadini, specie in un momento così difficile dovuto agli effetti provocati a tutti i livelli dal covid19. Una priorità che abbiamo posto a tutta la maggioranza. Una priorità che ha mostrato di condividere con grande senso di responsabilità, apprezzando invece come l’ingresso della Lega rappresenti una spinta per l’attività dell’intera giunta regionale».

«Mi preme sottolineare – conclude Candiani – che durante il vertice si è parlato per almeno tre ore di programmi e di questioni amministrative. E solamente un’ora delle responsabilità da assumere nella giunta. Nel momento in cui ci sono questioni che possono creare impasse o altri blocchi, a noi interessa imprimere una spinta alla Regione siciliana. Questa è la Lega Salvini Premier».

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker