fbpx
NewsSport

La Domusbet Catania BS liquida la catanese con un secco 8-4

Zurlo: “Siamo stati bravi a chiudere subito gara. Grazie Maradona”

Daniele Bosco: “abbiamo dominato. Domani sarà dura ma abbiamo rabbia”

Superiorità e messaggio ai naviganti: la Domusbet Catania c’è! La risposta arriva subito per mettere le cose in chiaro, per non dare ossigeno agli avversari per legittimare la forza. Roster aggressivo di Della Negra con Del Mestre e Gabriel a proteggere i pali, poi esterni ultra offensivi con Fred e Rodrigo a supportare Zurlo. Dominio assoluto, gol e spettacolo con il vantaggio di Rodrigo, tiro secco e rete. Serviva a poco la rete di Ardizzone, perché i rossazzurri macinavano gli avversari. Maradona Jr ancora bravo e reattivo firmava a tre dal termine il 2-1 prima del tris ancora di Rodrigo dopo un’azione sontuosa tutta di volo tra Bosco, Fred e Rodrigo. La catanese si affacciava con una traversa e scaldava Del Mestre che guadagnava pagnotta con un grande intervento. Finale con il libero letale di Rodrigo, 4-1.

La ripresa? Un libro già scritto ma con protagonisti diversi ed uno show assolo del bomber Zurlo. Due grandi giocate nel giro di pochi minuti che tagliavano le gambe alla Catanese Bs. Pressione totale e dominio, fino al gol di Ortolini ancora in rovesciata. Poi gestione e roster più volte ruotato per non caricare. La seconda frazione si chiudeva con due liberi, il secondo gol della Catanese, Bua non arriva e il piazzato di Zurlo a legittimare la sua tripletta e fame di gol.

Terzo tempo di orgoglio della Catanese che realizzava due reti con tiri piazzati ma la Domusbet si mostrava eccessiva spettatrice, fisiologico calo di tensione date le distanze. Al triplice fischio solo gioia e ennesima battaglia vinta. Semifinali di Coppa Italia centrate per il quinto anno consecutivo. Nuovamente la Sambenedettese, come la sfida sempre in Coppa Italia dello scorso anno. Domani però una nuova battaglia, ma adesso con la rabbia e la voglia di mordere e prendere questo benedetto trofeo.

Gol importanti per Emmanuele Zurlo, affamato e bramoso di continuare così: “siamo molto felici e la vittoria deve consegnare forza e consapevolezza. Il gol fa sempre bene e ringrazio Dieguito Maradona che mi ha concesso il libero che ha portato il mio score a tre reti.  La Sambenedettese, loro sono i vincitori del tricolore e vorranno vendicare l’eliminazione che subirono proprio per mano nostra lo scorso anno in semifinale. Noi però vogliamo la Coppa e daremo tutto”.

Prova sopra le righe, di corsa e dedizione per Daniele Bosco: “abbiamo dominato dall’inizio alla fine legittimando la nostra forza. Nel terzo tempo abbiamo concesso di più ma abbiamo anche risparmiato le forze. Sto bene e voglio dare il massimo, mi spiace per le due occasioni sprecate” e aggiunge “La Sambenedettese? Squadra tosta e forte,  ha battuto il Viareggio dopo una battaglia in campo. Potrebbero anche risentire della fatica, ma noi dobbiamo guardare solo a noi stessi e raggiungere questa benedetta ennesima finale”

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker