fbpx
News in evidenzaSport

La Domusbet batte la Catanese grazie a Corosiniti e Fred

La prima gara, il battesimo in campionato in quel di Viareggio. La Domusbet Catania si ritrova dopo la rabbia Euro Winner Cup e Coppa Italia, ripartendo da un derby contro la Catanese Bs rimpolpata da molti ex rossazzurri. Sfida mai semplice un derby, in più con etnei senza i portoghesi Jordan e Madjer, ma bramosi di riscatto e di partire subito con il piede sull’acceleratore.

Le scelte di Della Negra parlano chiaro con un roster robusto con Platania davanti a Del Mestre, Gabriel e Corosiniti a supporto di Fred pivot li davanti. Gara imballata, dura con azioni sprecate da Corosiniti palla alle stelle e Gabriel traversa, prima del colpo shock con Garofalo che gelava e sorprendeva Del Mestre per il vantaggio della Catanese Bs. La Domusbet Catania faticava a reagire e trovare le giuste misure, ma ci pensava Palazzolo bravo ad anticipare Bonanno prendendosi il più classico dei rigori poi trasformato dal numero sette etnei per l’1-1. Dopo il pareggio rossazzurri pericolosi ad uno dalla fine con Del Mestre, palo.

Ad inizio ripresa subito la sveglia, firmata Francesco Corosiniti, un gol molto atteso in casa Domusbet, un diagonale secco che bucava l’estremo difensore della Catanese Bs. Premeva la formazione di Della Negra ma al minuto tre Corosiniti e Zurlo erano troppo altruisti e sprecavano il più due. Dal gol sprecato al gol subito: Paterniti volava sul tiro di Bonanno ma a porta vuota sul contro cross Platania dimenticava Grasso che fissava il pari. Al minuto otto Maradona Jr scaldava le mani di Di Benedetto, prima della rovesciata di Fred respinta ancora dal numero uno della Catanese. Il tiro al bersaglio continuava con Zurlo ma ancora le mani di Di Benedetto dicevano di no.

Nel terzo e decisivo tempo poca lucidità, tanto agonismo, ma poche azioni degne di nota. Domusbet poco cattiva e a tratti poco lucida. Partita imballata fino all’episodio con Fred che rubava palla e veniva atterrato da Bonanno che veniva espulso. Sul tiro libero Fred non sbagliava consegnando la rete del vantaggio. Sul 3-2 a due dal termine Catanese pericolosa Tedeschi ma Corosiniti con un altro piazzato batteva per il 4-2 Di Benedetto.

Vittoria iper sofferta ma alla fine determinante per riaccendere la lampadina della voglia e del l’entusiasmo e per partire nel migliore dei modi in classica con i primi tre punti.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker