fbpx
NewsSport

Catania-Juve stabia 3-1(video). Torna il sereno in casa rossazzurra


CATANIA – JUVE STABIA 3-1

MARCATORI: 19′ Lisi, 37′ Calil, 52′ Paolucci, 94′ Di Cecco.

CATANIA (4-3-3) 12 Pisseri; 2 Nava, 6 Gil, 16 Bastrini, 20 Djordjevic; 8 Da Silva, 5 Scoppa, 27 Biagianti (dal 79′ Piscitella); 10 Russotto (dal 87′ Di Cecco), 9 Paolucci (dal 73′ Fornito), 7 Calil. A disp. 22 Matosevic, 28 Parisi, 3 Bergamelli, 15 Mbodj, 19 Anastasi, 23 Di Grazia, 18 Di Stefano, 11 Barisic. All. Rigoli.

JUVE STABIA (4-3-3) 22 Russo; 2 Cancellotti, 18 Morero, 6 Amenta, 14 Liotti; 24 Mastalli (dal 75′ Ripa), 17 Salvi, 8 Zibert; 23 Lisi (dal 62′ Sandomenico), 9 Del Sante, 10 Marotta (dal 81′ Rosafio). A disp. 1 Bacci, 28 Mascolo, 5 Atanasov, 20 Petricciuolo, 21 Esposito, 19 Izzillo, 25 Strianese. All. Fontana.

ARBITRO Giua della sezione di Pisa.

AMMONITI: Liotti, Morero, Paolucci, Amenta, Pisseri

ESPULSO: 87′ Salvi.

CRONACA DEL MATCH


19′ Ospiti in vantaggio con Lisi che sfrutta una sponda aerea e una dormita della difesa etnea e porta avanti le vespe

Juve Stabia padrone del campo in questa fase della gara

24′ Cross a tagliare di Russotto sul secondo palo ma Calil arriva tardi sul pallone

37′ Calil sfrutta il millimetrico lancio di Scoppa e trafigge Russo con un perfetto pallonetto

45′ Finisce il primo tempo tra gli applausi del Massimino.B

Bene la Juve Stabia nella prima mezz’ora, etnei chiudono la prima frazione di gioco in crescendo con Scoppa sugli scudi autore del delizioso lancio che ha permesso a Calil di realizzare il pari.

52′ Catania in vantaggio con Paolucci che sfrutta una respinta corta del portiere ospite e dopo un batti e ribatti sigla il 2-1

72′ Primo cambio nel Catania, fuori Paolucci dentro Fornito

81′ Piscitella per Biagianti, secondo cambio nel Catania

82′ San Domenico della Juve Stabia pericoloso dal limite dell’area

87′ Espulso Salvi, Juve Stabia in dieci

87′ Terzo cambio nel Catania, fuori Russotto dentro Di Cecco

95′ Di Cecco triplica su un errore difensivo ospite.


 

 

 

Missione compiuta per il Catania, esordio da sogno quello di quest’oggi allo stadio Angelo Massimino per gli uomini di mister Rigoli che di fronte a una Juve Stabia, seria candidata alla vittoria finale del girone C del campionato di Lega Pro, escono tra gli applausi dei tifosi dopo il 3-1 rifilato ai campani in rimonta.

Le vespe passano in vantaggio al 19′ grazie a Lisi, abile a sfruttare una disattenzione della difesa rossazzurra. Il Catania stordito, stenta nella prima mezz’ora: centrocampo impacciato e difesa in difficoltà fanno presagire un pomeriggio difficile ma il lampo di Scoppa al 37′ che serve e trova in piena area di rigore Calil libero di battere con un perfetto pallonetto l’estremo difensore ospite cambia il volto del match.

Gli uomini di Rigoli prendono in mano il centrocampo, Da Silva vera e proprio sorpresa dell’11 iniziale etneo comincia a macinare metri e gioco. Il primo tempo si conclude con il Catania proteso in avanti alla ricerca del raddoppio.

Nella seconda frazione di gioco, pronti via e arriva subito il vantaggio della squadra di casa con Paolucci che sfrutta una respinta corta del portiere ospite e dopo un batti e ribatti sigla il 2-1.

Pochi i pericoli corsi da Pisseri durante la ripresa ma da rivedere alcune sue uscite. Durante i cinque minuti di recupero Di Cecco, da poco entrato al posto dell’applauditissimo Russotto, mette in cassaforte il risultato finale sfruttando un errore della difesa gialloblù.

Molto bene Nava sulla destra, abile sia in fase di spinta che di copertura. Copertina per Da Silva e Russotto, migliori in campo, in grado di accellerare e rallentare il gioco a loro piacimento nel corso del match.

Buona la prima per il Catania di Rigoli, che si porta a -3  in classifica nell’attesa del ricorso avverso il -6 scaturito dalla vicenda Castro.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button