fbpx
NewsSport

Catania-Akragas 0-1. Un Di Grazia e un tempo regalato mandano al tappeto i rossazzurri

CATANIA – AKRAGAS 0-1

MARCATORI: 94′ Zanini

CATANIA (4-3-3) 12 Pisseri; 28 Parisi, 6 Gil, 3 Bergamelli, 16 Bastrini; 27 Biagianti, 5 Scoppa, 21 Fornito (dal 78′ Piscitell); 23 Di Grazia (dal 65′ Russotto), 9 Paolucci, 7 Calil (dal 82′ Anastasi). A disp. 1 Martinez, 2 Nava, 15 Mbodj, 13 De Santis, 8 Silva, 24 Di Cecco, 11 Barisic. All. Rigoli.

AKRAGAS (4-3-3) 22 Pane; 23 Scrugli (dal 69′ Riggio), 6 Carrillo, 18 Marino, 3 Russo (dal 58′ Coppola); 8 Carrotta, 5 Pezzella, 2 Zanini; 9 Gomez, 10 Cocuzza (dal 78′ Longo), 4 Salandria. A disp. 1 Addario, 19 Sepe, 13 Assisi, 21 Greco,  25 Garcia, 29 Cochis. All. Di Napoli

ARBITRO: Pagliardini della sezione di Arezzo.

AMMONITI: Di Grazia, Russo, Gil, Bergamelli, Gomez, Pane.

Il Catania perde il derby con l’Akragas beffato clamorosamente al minuto 94, gli uomini di Pino Rigoli escono sotto la pioggia e gli applausi del pubblico di casa che ha apprezzato il gioco espresso nei secondi 45 minuti.

Il tecnico sorprende tutti e cambia a sorpresa l’11 iniziale. Rientra dal primo minuto Bergamelli al centro della difesa, Parisi, Drausio e Bastrini completano il reparto arretrato. A centrocampo Fornito, Scoppa e Biagianti mentre in avanti a sorpresa Di Grazia al posto di Russotto, Paolucci e Calil formano il tridente offensivo.

Brutta, bruttisima la prima frazione di gioco con gli ospiti rintanati nella propria metà campo e gli etnei in cerca dei ridottissimi spazi lasciati dagli agrigentini.

Nella ripresa la gara sale d’intensità grazie al funanbolo Di Grazia, un vero e proprio incubo per la difesa biancazzurra messa a ferro e fuoco dal numero 23 etneo.

Molto discutibile la scelta di Rigoli al 65′ di  spezzare il ritmo della gara nel momento di maggiore pressione in area di rigore ospite sostituendo proprio Di Grazia, migliore in campo, con Russotto.

Il cambio non sortisce gli effetti desiderati  e con il passare dei minuti l’Akragas crede nell’impresa di uscire indenne dal Massimino.

Al minuto 94′ la regola non scritta del calcio si abbatte impetuosa sul Catania, l’Akragas nell’unico tiro in porta dell’incontro trova il jolly con Zanini e porta a casa i tre punti.

Beffa dunque per la formazione rossazzurra che festeggia nel peggiore dei modi il 70esimo anniversario del club.

Una sconfitta su cui dovrà riflettere parecchio il tecnico Rigoli, non esente da responsabilità quest’oggi, chiamato a lavorare parecchio e in poco tempo per recuperare fisicamente e mentalmente i propri calciatori in vista del match da non fallire di mercoledi prossimo contro il Fondi.

 

CRONACA DELLA GARA

5′ calcio di punizione dal limite a favore degli ospiti, palla alta sulla traversa

10′ Catania pericoloso in avanti con Di Grazia che sulla destra mette in mezzo, nessuno pronto alla respinta vincente

23′ Ammonito Di Grazia per simulazione in area di rigore ospite

41′ Ammonito Russo per l’Akragas

42′ Fornito gira a lato su un cross dalla destra in una delle rare occasioni della prima frazione di gioco

45′ Dopo un minuto di recupero il signor Pagliardini manda le squadre nello spogliatoio con il risultato di 0-0.

Primo tempo avaro di emozioni, squadre bloccate sul rettangolo di gioco allentato per la copiosa pioggia caduta. Bene di Grazia sulla destra che ha sistematicamente saltato il diretto avversario creando in più di un occasione scompiglio in area di rigore agrigentina. Nella prima frazione protagonista la pioggia.

46′ Nella ripresa riproposti gli stessi schieramenti

49′ Di Grazia sfiora il palo alla sinistra di Pane, si salva l’Akragas

54′ Gli ospiti provano a sorprendere i rossazzurri in contropiede ma è attento Pisseri su un tiro dal limite

56′ Cresce la pressione dei padroni di casa che cingono d’assedio l’aerea di rigore ospite, Biagianti in tuffo sfiora il vantaggio

58′ Clamorosa occasione per il Catania, Di Grazia dalla destra inbecca Calil che a un metro dalla porta colpisce male e mette a lato

64′ Traversa piena di Di Grazia, sfortunati i padroni di casa

66′ Primo cambio nel Catania, fuori il migliore in campo Di Grazia e dentro Russotto. Fischi per Rigoli nell’occasione.

67′ Gol annullato a Calil per dubbio fuorigioco

72′ Fornito dai 30 metri impegna Pane che si salva in calcio d’angolo

78′ Fuori Fornito per Piscitella nel Catania

79′ Catania vicinissimo al vantaggio su un colpo di testa di Russotto, si salva Pane

83′ Fuori Calil dentro Anastasia

84′ Piscitella sbaglia un rigore in movimento

89′ Cross dalla sinistra di Russotto che sfiora il palo

94′ Clamoroso al Massimino l’Akragas segna con Zanini e vince all’ultimo secondo di gara. Risultato finale Catania-Akragas 0-1

 

 

 


 

Classifica Catania offerta da Livescore.it

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button