CronachePrimo Piano

Alberto Samonà coordinatore della Consulta sulla Cultura della Lega

Nasce a Palermo la Consulta sulla Cultura della Lega – Salvini Premier.

Sotto l’impulso del responsabile organizzazione ed enti locali Igor Gelarda, la Lega sta avviando in città diverse consulte per affrontare i problemi dei cittadini a partire da questi stessi.

I principali obiettivi

Lo scopo è che la Lega interpreti e faccia propri i principali temi sociali grazie a un confronto costante con la città. A coordinare la costituzione della Consulta sulla Cultura della Lega sarà Alberto Samonà, giornalista e scrittore.

L’obiettivo della Consulta sulla Cultura è di sviluppare idee e progetti in ambito culturale, dialogando con tutte quelle realtà presenti sul territorio che operano in questo vasto settore.

La Consulta si occuperà dunque di predisporre una strategia d’intervento a livello comunale e provinciale, volta a valorizzare il nostro patrimonio culturale e creativo. Infatti, la Lega vede la Cultura come una grande scommessa per lo sviluppo della Sicilia.

La Consulta sulla Cultura segue quella sulle disabilità e sull’accessibilità universale, costituita ad agosto, e quella sugli animali, già avviata nelle scorse settimane. In fase di costituzione anche le Consulte su Scuola e Università e su Attività produttive e Piccole e medie imprese.

Le dichiarazioni dei responsabili

«Una consulta – dichiara Igor Gelarda, capogruppo in consiglio comunale di Palermo e responsabile siciliano per gli enti locali della Lega – che mette al centro cultura e identità. Temi strategici, che in una città come la nostra acquisiscono un significato ulteriore. Infatti, la cultura è stata spesso utilizzata quale mero slogan per nascondere i gravi problemi e le emergenze».

«Per la Lega, invece, la cultura è essenziale e costituisce un tema prioritario della nostra azione politica. Per questo vogliamo partire nel modo migliore, con un gruppo di lavoro che sappia interpretare il ruolo centrale che Palermo e la Sicilia hanno».

«È una nuova sfida che accolgo con entusiasmo – sottolinea Alberto Samonà – certo di poter dare un contributo di militanza e di idee al progetto della Lega per sviluppare un’azione politica dinamica e incisiva. Quella sulla cultura è essenzialmente una battaglia per la valorizzazione dell’identità. Una partita che in una terra come la nostra è, a mio parere, ancora tutta da giocare e può diventare la carta vincente per un reale e duraturo sviluppo di un territorio. Il quale è ricco di vestigia culturali e di tesori artistici e paesaggistici che lo rendono unico al mondo. Ma c’è la presenza anche di intelligenze che meritano di essere valorizzate».

«Porremo l’attenzione sui beni culturali, sull’arte, ma anche sul mondo dello spettacolo. Attueremo un confronto costante con quanti lavorano in questi settori, che saranno nostri interlocutori. Siamo certi che un’offerta culturale integrata e consapevole sia occasione di crescita per la nostra comunità», conclude il giornalista.

EG.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.