fbpx
Sport

La conferma ufficiale, serie B a 19 squadre. Sfuma il sogno del Catania

Si spengono le speranze per il Catania di giocare in serie B. La conferma ufficiale: il campionato sarà a 19 squadre e inizierà venerdì 24 agosto, con l’anticipo della prima giornata tra Brescia e Perugia, e si chiuderà l’11 maggio.

Il calendario

La Serie B in questa stagione prevede cinque turni infrasettimanali: martedì 25 settembre, martedì 30 ottobre, giovedì 27 dicembre, martedì 26 febbraio, martedì 2 aprile. Si giocherà nei giorni festivi di lunedì 22 aprile ossia a Pasquetta e di mercoledì 1 maggio, festa dei Lavoratori e anche durante il periodo natalizio: in campo domenica 23 e 30 dicembre. La pausa invernale è prevista dal 31 dicembre al 19 gennaio.

Una novità introdotta quest’anno sarà il riposo in concomitanza con le soste delle nazionali. I giorni e i turni previsti saranno: una partita il venerdì alle 21, tre alle ore 15 del sabato, una alle 18, due di domenica alle 15 e una alle 21. A concludere il turno il posticipo del lunedì alle 21. Il campionato verrà trasmesso da Dazn e la Rai avrà l’anticipo del venerdì.

Il commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini, ha ritenuto opportuno modificare gli articoli 49 e 50 delle NOIF, le Norme Organizzative Interne Federali.

L’articolo 49 ora dice che «Qualora vi siano concreti rischi che non sia garantito il regolare e/o tempestivo avvio del campionato, il Consiglio Federale, sentita la Lega interessata, può modificare il numero di squadre partecipanti ai campionati in corso con effetto immediato, anche prevedendo un numero inferiore o superiore rispetto a quello previsto dall’art. 49 delle NOIF». Ma non in carica il Consiglio Federale, la delibera è stata accolta e promossa dal commissario stresso.

La rettifica era una condizione irrinunciabile per cambiare il numero delle squadre che partecipano al campionato cadetto, e dunque sono stati congelati i ripescaggi per  «non procedere all’integrazione delle vacanze di organico del Campionato di Serie B 2018/2019». Una delle motivazioni avanzate da Fabbricini per giustificare tale decisione è il pericolo che potesse tardare l’avvio del Campionato di Serie B.

Ma l’amministratore delegato del Catania, Pietro Lo Monaco è già sul piede di guerra pronto a procedere per vie legali.

EG.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.