fbpx
Home DecorLifeStyleNews in evidenza

La camera perfetta che piace a grandi e piccoli

Essenziale, salvaspazio e personalizzata

Inizia la scuola e per molti bimbi questa è l’occasione per avere la loro prima camera: uno spazio tutto loro in cui studiare, giocare, dormire. Ed ecco che il dilemma è dietro l’angolo: accontentare i più piccini con poco sobrie soluzioni o pensare a una cameretta che abbia una scadenza più lunga?

Non abbiamo dubbi: una casa razionale ed elegante non può non avere una camera dei ragazzi che possa crescere e mutare insieme alle esigenze della famiglia.
Le priorità da tenere in considerazione sono moltissime, cominciamo dalle più importanti.
Innanzitutto non è un problema di spazi: anche una camera dalle misure contenute può accogliere più di un posto letto con grande successo, tutto sta nel sapersi servire di mobili “flessibili”, ed oggi il mercato offre tantissime opportunità che vanno dal classico letto estraibile che si richiude alle geniali soluzioni dei letti scorrevoli, capaci di scorrere sullo stesso binario fino a tre posti letto, per arrivare sino alle evoluzioni 2.0 degli armadi a ponte con libreria integrata, che permettono, sfruttando l’altezza, di posizionare nella stessa parete un armadio anche sotto il letto, con un nuovo concetto che sfrutta la verticalità degli spazi, costruendo un’estetica “smart” piacevole e funzionale, che conquista i ragazzi attraverso originali soppalchi.


In una stanza dalle dimensioni ridotte sarà fondamentale servirsi di colori chiari e luminosi, scartato il bianco che è davvero troppo basic, il trend vuole i colori pastello come grandi protagonisti. In una camera dalle misure più ragguardevoli potrete lanciarvi e sperimentare un colore più deciso e da stendere magari soltanto su una delle pareti, in questo caso via libera al senape, all’azzurro avio, al prugna, al verde muschio, che possono diventare delle basi eccezionali per accogliere i poster degli adolescenti o i disegni dei bimbi.


In una camera dove una delle funzioni principali è studiare, è opportuno fare un focus sulle tipologie di scrivania: negli spazi piccoli può essere vincente scegliere uno scrittoio sospeso da fissare al muro con una profondità a partire dai 30/40 cm che già sono sufficienti; se invece ne abbiamo la possibilità, immaginare uno scrittoio sagomato che parta dalla libreria verso il centro stanza, ci permetterà di accogliere almeno due studenti, una soluzione molto comoda quando la stanza condivisa fra più fratellini.


Un altro elemento sempre più presente e ormai essenziale è il pouf o poltrona trasformabile, ingombro compatto da chiuso ma una volta aperto si trasforma in un vero posto letto, un jolly da tenere a portata di mano per gli ospiti occasionali.


Come per le camere da letto degli adulti vale la regola dei grandi volumi neutri: armadio e libreria vanno progettati proporzionalmente allo spazio disponibile e senza appesantire la stanza, dunque sì alle librerie sospese, non troppo profonde, senza fianchi, in cui il contenuto sia più presente della struttura; l’armadio torna tantissimo in finitura specchio o laccato nei colori basic (bianco, avorio) senza orpelli, via anche le maniglie, il must è con gola, insomma un armadio da grandi, che non stanchi mai.


Per colorare e personalizzare la cameretta via libera al decoro a tutto spiano: dallo sticker da muro al tessile di ogni tipo; bimbi e ragazzi potranno esprimersi scegliendo insieme ai genitori colori e fantasie da stendere su copriletti, cuscini, tendaggi, che regaleranno quel tocco in più ma che potranno essere sostituiti nel tempo in modo facile e più economico dei grandi mobili.

 

Tags
Mostra di più

Valeria Lopis

Mamma ai tempi di whatsapp, winelover appassionata, lettrice seriale, 100% made in Catania ma con tanta voglia di importare usi e costumi nord europei, a cominciare dal loro design, così dopo una bella laurea in scienze politiche e tante collaborazioni nel mondo della comunicazione, inizia il suo lavoro nel mondo del design come arredatrice d'interni presso un prestigioso show room catanese. Social quanto basta, orgogliosa proprietaria di un vespone dell'82, a bordo del quale il mondo è sempre un posto bellissimo, capta pensieri ed energie, come tutte le donne è geneticamente predisposta a fare circa 10 cose contemporaneamente, ogni giorno è un nuovo giorno ma la domenica è sempre troppo breve!

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker