fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

L ‘Oda convoca sindacati, ma conferma i licenziamenti

“Finalmente ci hanno convocati, ma non per un vero incontro sindacale riguardo il contratto di lavoro, solo perché vogliono continuare con la procedura di licenziamento avviata. È inaudito tale comportamento, di un’arroganza assoluta” dichiara il  coordinatore regionale del sindacato Snals, Confsal, Giuseppe Millazzo in merito alla situazione dei lavoratori dell’Oda.

Dopo giorni di protesta in vari punti della città, dopo la denuncia di comportamento scorretto da parte dell’azienda e dopo l’incontro con il prefetto Maria Guia Federico che ha completamente condiviso la posizione del sindacato e dei lavoratori che chiedono la revoca della procedura di licenziamento, durante la protesta in piazza Università di questa mattina è arrivata la convocazione da parte dei vertici dell’azienda per i sindacati.

L’appuntamento è fissato il 5 giugno alle 14 e il sindacato Snals, Confsal non ha intenzione di perdere l’occasione per fare sentire il proprio disappunto. “Abbiamo tanti perché da chiedere e li faremo scrivere tutti a verbale perché si sappia che il comportamento dell’Oda è del tutto assurdo”, dichiara ancora Giuseppe Milazzo che esprime contrarietà anche sull’orario di convocazione. “Perché quest’orario insolito? Perché non pagano gli stipendi da sette mesi, perché vogliono licenziare, ma allo stesso tempo chiedono soldi alla regione per l’attivazione di molti corsi di formazione? Cosa vogliono fare con questi soldi?”, si chiede il coordinatore regionale Snals, Confsal.

Domani ultimo giorno della protesta iniziata lunedì scorso.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker