fbpx
NewsSport

Juve Stabia-Catania 2-1. Garufo auto affossa un Catania poco umile. Pancaro:”Sono molto arrabbiato”

JUVE STABIA-CATANIA 2-1

MARCATORI: 27′ Contessa, 30′ Calil, 94′ Bombaci

JUVE STABIA (4-4-2) Polito; Romeo, Migliorini, Polak, Liotti (dal 80′ De Risio); Carrotta (dal 56′ Gatto), Obodo, Favasuli, Contessa; Gomez, Nicastro (dal 88′ Bombagi). A disp. Modesti, Carillo, Mileto, Buondonno, De Risio, Mascolo. All. Zavettieri.

CATANIA (4-3-3) Bastianoni; Garufo, Pelagatti, Bergamelli, Nunzella; Russo, Agazzi, Lulli (dal 71′ Barisic); Calderini (dal 57′ Russotto), Calil, Falcone (dal 81′ Di Grazia). A disp. Liverani, Parisi, Bacchetti, Ferrario, Sessa, Rossetti. All. Pancaro.

ARBITRO: Ranaldi di Tivoli

AMMONITI: Contessa, Calderini, Favasuli, Liotti


[quote]Sono molto arrabbiato, perché non meritavamo di perdere questa gara. Dispiace prendere un gol così, la responsabilità non è’ del singolo, ma anche da questi errori riusciremo a crescere. Abbiamo creato poco, avevamo il pallino del gioco, ma non siamo riusciti ad impensierire la porta avversaria. I campi della Lega Pro sono questi, dobbiamo adattarci in fretta e non possiamo ripetere certi errori. Nessuna mancanza di cattiveria però nei miei giocatori. La Juve Stabia si è’ difesa bene ed è’ una squadra in ripresa. Non so perché fuori casa stiamo rendendo meno. Però non dimentichiamoci i diciassette punti conquistati. In casa abbiamo sicuramente un’altra marcia. Però in trasferta dobbiamo migliorare soprattutto in personalità ma stiamo lavorando da poco insieme[/quote]

Queste le dichiarazioni del tecnico Pancaro al termine del match perso dal Catania al 94′ a Castellamare per 2-1. Decisivo l’errore di Garufo, in bambola per tutta la partita, che regala il pallone agli avversari  consentendo loro di siglare il gol decisivo. Prova opaca dei rossazzurri che complice le assenze a centrocampo hanno faticato per tutta la gara, troppi palloni in orizzontale, pochissime sovrapposizioni degli esterni etnei hanno consentito a Contessa e Favasuli di fare il bello e il cattivo tempo nella metà campo avversaria. Padroni di casa in vantaggio al 27′ con Contessa. Immediato il pari etneo con Calil abile a sfruttare uno schema su calcio piazzata. L’ingresso al 57′ di Russotto al posto di Calderini sembrava aver dato maggiore slancio all’offensiva etnea ma con il passare dei minuti la partita si avviava verso la parità che per quanto visto in campo sarebbe stato il giusto risultato piú giusto visto le poche occasioni da rete da entrambe le parti. Ed invece al minuto 94′ arriva la doccia fredda, Garufo in possesso palla cincischia e si fa soffiare il pallone dagli avversari che ripartono e trafiggono l’incolpevole Bastianoni. Il Catania dopo le vittorie di Matera e Monopoli, con il pari di Lecce e le sconfitte di Caserta e Castellamare ripiomba nell’incubo trasferte da cui sembrava essere, dopo anni, uscito. Bisognerá in brevissimo tempo tornare sulla terra, riconquistare l’umiltá di inizio stagione ed evitare assolutamente di giocare sulle punte come quest’oggi in terra campana.

.


Classifica Catania offerta da Livescore.it

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi Anche
Close
Back to top button