fbpx
CronachePrimo Piano

Il progetto di Tusa diventa realtà: istituiti i parchi archeologici

Dopo diciannove anni si completa e realizza il progetto di Sebastiano Tusa, ex assessore ai Beni culturali, scomparso in un tragico incidente aereo in Etiopia: saranno istituiti i parchi archeologici.

Nello Musumeci, presidente della Regione, ha firmato i decreti degli ultimi otto enti rimasti. Parliamo di Gela, Catania e Valle dell’Aci, Isole Eolie, Tindari, Himera, Solunto e Monte Iato, Kamarina e Cava D’Ispica, Siracusa, Eloro e Villa del Tellaro, Lilibeo. Previsti dalla legge 20 del 2000, il sistema renderà i parchi archeologici indipendenti. I proventi dei biglietti d’ingresso, infatti, rimarranno nelle casse degli enti. Questo comporterà più fondi per la conservazione e la valorizzazione degli stessi, che saranno in totale 14. Inoltre, previsto l’accorpamento dei di Morgantina e Villa Romana del Casale e di Selinunte, Cave di Cusa e Pantelleria.

«Dopo quasi un ventennio il mio governo da’ attuazione completa alla legge siciliana sui Parchi archeologici. Con questi decreti si da’ protagonismo alle realtà locali, si responsabilizzano le classi dirigenti e si consente la tanto auspicata loro autonomia finanziaria. Il progetto dei Parchi, fra gli obiettivi prioritari del governo regionale, era stato ideato e curato, fin nei minimi dettagli, dal compianto assessore Sebastiano Tusa. Egli aveva peraltro proposto degli accorpamenti minimi per impedire che alcuni siti archeologici finissero nell’abbandono a causa di esigue entrate dovute a un minore afflusso di visitatori», dichiara Musumeci.

E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker