LifeStyle

Intervista a Giusy Versace, vincitrice di Ballando con le Stelle

Non sono le gambe a guidarti ma il cuore.

giusy-versace-in-posa

Se davvero desideri qualcosa nella vita devi solo conquistarla. Non fermarti e non arrenderti mai. E’ questo il messaggio di Giusy Versace grande atleta ed adesso anche ballerina vincitrice di “Ballando con le Stelle”, programma condotto da Milly Carlucci su Rai Uno.  In coppia con il maestro di ballo catanese Raimondo Todaro, infiammano la pista e si portano a casa la vittoria. Dopo un grave incidente che le ha causato la perdita di entrambe le gambe, Giusy continua a correre sulle piste di atletica e non solo perché è da sempre intenzionata a rincorrere anche i suoi sogni senza lasciarli scappare. Con questa vittoria a” ballando” ne ha appena realizzato un altro su una pista da ballo, indossando le sue scarpette con il tacco ed emozionandoci ad ogni passo. Durante le sue esibizioni, tutto sembrava possibile. Questa coppia magica conquista da subito non solo i telespettatori a casa ma perfino i “tremendi” giudici della giuria capitanata da Carolyn Smith.

Giusy si confida con noi lettori dell’Urlo

Lontano dalle piste di atletica e di ballo chi è Giusy?

«Una ragazza semplice e solare. Quando non corro lavoro (perchè l’atletica non mi da da mangiare) e possibilmente mi dedico alla Onlus che ho fondato nel 2011 la disabili no limits (www.disabilinolimits.org

Giusy-Versace-e1410266660749

Perdere le gambe non ti ha fatto perdere la voglia di vivere e di lottare per i tuoi sogni e per i tuoi obiettivi. Sei una grande atleta. Quali traguardi ricordi con più emozione?

«I traguardi sono tanti e tutti emozionanti. Forse la prima gara è quella che ricordo con più emozione.  Non credevo di arrivare così lontano e per questo devo molto al mio allenatore Andrea Giannini

Con il tuo coraggio hai sostenuto che non bisogna mai arrendersi. Che messaggio vorresti mandare a tutti coloro che vivono un disagio con la propria invalidità?

«L’hai appena detto tu, di non arrendersi.  La vita è piena di ostacoli e difficoltà e lo è per tutti. Bisogna avere il coraggio di andare avanti e apprezzare tutte le cose belle che la vita ci ha dato e sono tante.»

10003570_884868448214485_745620444727569690_o

Con la tua partecipazione a “Ballando con le Stelle” hai dimostrato, ancora una volta, che niente è impossibile. Una ballerina anche senza gambe può ballare e vivere un sogno. Ci parli di questa tua esperienza?

«Un’altra sfida, nata per caso e sulla quale avevo mille dubbi. Sono felice di aver accettato perché è stata un’esperienza unica che porterò sempre nel cuore. Ho rimesso persino i tacchi ….e chi me lo doveva dire?! Ho partecipato pensando agli altri. Volevo mandare un messaggio positivo a chi si scoraggia e non riesce a sorridere alla vita ma non credevo che questa esperienza avrebbe arricchito così tanto me stessa.»

Con quali compagni di “ballando” hai legato di più?

«Si era creato un ambiente davvero bello. Quasi di casa. Tra i Vip ho legato molto con Enzo Miccio, Giorgia Surina, Andrew Howe, Valerio Aspromonte, Vincent Candela, Dayane Mello e Marisa Laurito; anche con i maestri.  Sai quando vivi il quotidiano tante ore insieme diventa davvero come una seconda famiglia.  Spesso ci si ritrovava anche a pranzo o cena insieme.»

todaro-versace--1030x615

Com’è avere Raimondo Todaro come maestro di ballo?

«Io credo che Dio mandi a ognuno di noi degli angeli per accompagnarci nella vita. Io, in questo percorso ho trovato lui. Non trovo altre parole per descriverlo. Per me è stato fondamentale.  Si è creato subito un gran feeling e questo ci ha aiutato molto entrambi. Inutile dire che è un professionista perché questo è sotto gli occhi di tutti. Lui è molto di più.  Sensibile,  pulito, buono, onesto, spiritoso ma anche molto esigente. Un mezzo matto come me ed io avevo davvero bisogno di uno come lui. Gli devo molto.»

Seconda puntata dello show 'Ballando con le Stelle'

Durante una vostra esibizione, in diretta, hai perso una gamba a causa di una “presa” spericolata. Raimondo ti ha sostenuta tra le sue braccia ed ha continuato a ballare anche per te. E’ stato un gesto che ha commosso tutti quanti. Cosa hai pensato in quel preciso momento?

«Sinceramente ero preoccupata per lui e per come avrebbe reagito ed è stato un grande.  Io ridevo sul serio perché il mio primo pensiero è stato “dove sarà finita sta gamba”»

La sensazione più ricorrente prima di scendere in pista?

«Paura di sbagliare, di deludere e di cadere.  Da Buona sportiva però, sono riuscita quasi sempre a mantenere la calma e la concentrazione. Bastava che io e lui ci guardassimo negli occhi e tutte le ansie, insieme al pubblico, svanivano.»

10409758_752013381518627_6143613548227041517_n

La “terribile” e severa giuria capitanata da Carolyn Smith come si è comportata nei tuoi confronti durante le esibizioni? Credi di essere stata “favorita” in qualche modo?

«Favorita? Ma che scherzi?  Ricordi i voti e le preferenze? Tante belle parole e complimenti ma nelle sfide facevano vincere sempre l’altro e non mi hanno mai assegnato un tesoretto se non quando fu ospite la Marini che disse espressamente che aveva ballato per me. Comunque forse è giusto così.  Non volevano passare per quelli che mi agevolavano e alla fine è stato il pubblico da casa a scegliere.»

Ti sei “innamorata” di qualche ballo in particolare?

«Tutti anche se forse il primo è quello che mi resterà di più nel cuore»

10802060_754236881296277_6493456041450552092_n

 Senti di dover dire “grazie” a qualcuno per tutte le vittorie che hai raggiunto nella vita?

«Certamente la mia famiglia, tutta. Da soli non si va da nessuna parte.»

Quale sarà la prossima sfida di Giusy?

«Ogni giorno è una sfida. Non sai mai se le gambe ti fanno più o meno male dunque …”day by day” Cerco di affrontare tutto col sorriso.

 

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.