fbpx
LifeStyleMusicaPersonaggi

Intervista ad Anna Tatangelo, finalmente “Libera”

Anna Tatangelo incontra i suoi fans catanesi per una delle tappe “in store” organizzate presso il parco commerciale “Centro Sicilia” di Misterbianco per la promozione del suo nuovo album “Libera” e per il “firma copie” tanto atteso caratterizzato da selfie e scatti rubati con tutti i giovani che si mettono in fila per lei.

SONY DSC

Anna è stata da poco protagonista dell’ultima edizione del Festival di Sanremo e non era certo la prima volta per lei. Anna Tatangelo è abituata a salire sul palco dell’Ariston, quel palco l’ha vista crescere e trasformarsi da piccola adolescente a donna oramai affermata nel lavoro e nella vita. Ha vissuto con gioia questa esperienza e la mancata vittoria per lei non conta, è contenta nonostante tutto: «Il successo di una canzone si vede dopo Sanremo» afferma con orgoglio. La sua canzone “Libera” ha già vinto per tutti gli ascolti fino ad ora realizzati. Sanremo rimane un piacevole ricordo: «E’ stato un bel festival, uno dei festival più visti, è stato attuale, c’è stata tanta musica e tanti giovani». Anna di Gigi D’Alessio non vuole più parlare, vuole rinascere e sentirsi finalmente”libera” da tutti quei pettegolezzi che l’hanno sempre accompagnata.

SONY DSC

Questo sarà il tuo “anno zero”. Per la prima volta si parlerà finalmente di te, della tua musica e non del gossip che da sempre ti prende di mira. Che progetti hai per il futuro?

«Esatto, adesso ci sarà questo giro negli store per promuovere il mio disco, a fine marzo abbiamo le prove del tour e ci sarà una bella sorpresa su Italia Uno in prima serata perchè Federico Moccia mi ha dato la possibilità di condurre un programma scritto proprio da lui» .

“Libera” è il tuo sesto album prodotto insieme a Kekko Silvestre dei Modà, cosa ci racconti di questa collaborazione?

«Kekko è un artista che stimo molto, altrimenti questa collaborazione non sarebbe durata così tanto. Ha scritto tre canzoni e sono contenta perchè ha saputo leggermi dentro. Ha tirato fuori tre Anna diverse» .

Sei una cantante famosa ed anche una mamma, finito di cantare torni ad essere una donna comune come tutte le altre. Come fai a gestire la tua vita privata ed a separarla da tutto il resto?

«E’ assolutamente facile. Quando torno a casa faccio semplicemente il genitore. Mio figlio non mi chiede dove sono stata, a lui non importa della televisione e della promozione, alla fine vuole solo la sua mamma» .

Cosa è rimasto di quella ragazzina che timidamente, a soli 15 anni, si preparava a salire sul palco dell’Ariston per cantare “Doppiamente fragili”?

«Quella parte di me c’è sempre e rivive con mio figlio. Lui mi permette di vivere nuovamente quella parte di adolescenza che avevo un pò messo da parte visto che già da quando avevo 15 anni, sono abituata a salire su palcoscenici importanti, mi sono dovuta responsabilizzare prima; però non ho più 15 anni, adesso ne ho 28, sono oramai grande» .

Un saluto speciale a tutti i nostri lettori che ti seguono con affetto

«Io mando a tutti voi un bacio, spero di vedervi ai miei concerti. Comprate il mio disco e venite a cantare le mie canzoni. Comprate “Libera”, se non volete comprarlo materialmente scaricatelo legalmente su itunes e ci vediamo presto».

SONY DSC

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker