fbpx
Cronache

Intervento delicato al Cannizzaro salvata bambina in pericolo di vita

Una bambina di 11 anni salvata al Cannizzaro di Catania, a seguito di una grave emorragia cerebrale. La piccola Laura, della provincia di Ragusa, dopo giorni di vomito e cefalea, arriva all’ospedale di Modica. Lì, a seguito di una Tac le viene riscontrata un’emorragia cerebrale. Immediato l’intervento del personale di neurochirurgia dell’ospedale Cannizzaro di Catania, contattato dai medici di Modica.

Curata con i più sofisticati strumenti medici

La ragazzina, giunta al presidio ospedaliero con un elicottero del 118, esegue tutti gli esami di routine scoprendosi affetta di una micro malformazione artero-venosa nella regione dell’ippocampo-paraippocampo, sede cerebrale della memoria e dell’umore. I neurochirurghi concordano in un primo approccio neuroradiologico endovascolare, e poi, per stabilizzare il risultato, un secondo di radioterapia stereotassica. La bambina, inoltre, viene curata nella sala angiografica, in cui è presente uno dei più sofisticati angiografi biplani esistenti.

Esegue il trattamento un’equipe multidisciplinare che, ricovera la piccola Laura in unità di rianimazione, e, successivamente in unità di pediatria. «Grazie di cuore per la vostra professionalità, la presenza, la dolcezza ed il costante supporto. Con infinita riconoscenza» si legge sul biglietto firmato da Laura. «Quando le eccellenze ci sono vanno elogiate e valorizzate. Ricoverata in fin di vita – scrivono i genitori in un messaggio al direttore generale, Salvatore Giuffrida – la nostra principessa ha ricevuto un’assistenza eccellente, umana, trasparente, comprensiva».

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker