fbpx
Cronache

Insulta e picchia la moglie da oltre 30 anni: in manette un 59enne

Picchiava e insultava la moglie da oltre trent’anni: ora finalmente l’incubo è finito per una 55enne, vessata da sempre dal marito. 

I Carabinieri della Stazione di Belpasso hanno arresto C.A., di anni 59, indagato per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Dal 1987, la poveretta subiva ogni sorta di molestia psicofisica dal marito ed in presenza delle due figlie, oggi maggiorenni, quando queste erano ancora minorenni.  L’uomo, convivendo con la moglie, manteneva un atteggiamento aggressivo nei confronti del coniuge. Non mancavano di certo le minacce come: «Puttana, troia, bastarda, devi morire!», accompagnate da schiaffi e spintoni arrivando a provocarle un trauma guancia e orecchio sinistro con gg.8 di prognosi. Particolarmente significativo un episodio che ha visto l’uomo sbatterle ripetutamente la testa contro una porta tanto da causarle un trauma cranico con gg.8 di prognosi.

Inoltre la donna era costretta a dormire sul divano, mentre il marito continuava a dormire nella stanza da letto, oltre che ad affrontare da sola le difficoltà economiche a causa del rifiuto dell’uomo a contribuire alle spese domestiche. Grazie anche al supporto delle figlie, la donna ha trovato il coraggio di denunciare il coniuge ai carabinieri.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.