fbpx
CronacheSenza categoria

Inquinamento, imposto divieto di balneazione ad Aci Castello

Tracce elevate di un batterio pericoloso per la salute

Quando il mare da fonte di vita si trasforma in una potenziale trappola. Amministrazione comunale e polizia municipale corsi ai ripari per arginare la situazione

Grave inquinamento nelle acque di Aci Castello. Uno dei luoghi più pittoreschi della costa ionica diventa potenzialmente pericoloso. A seguito di una serie di controlli tra cui batteriologici. L’ASP di Catania dipartimento di prevenzione ha scoperto ha effettuato dei controlli a campione nelle acque di balneazione di Aci Castello portando alla luce dati preoccupanti per la salute. Dalle analisi infatti risultano dosi sopra la media consentita di un batterio potenzialmente dannoso per la salute umana. Si tratta del Escherichia Coli. In realtà possono essere molteplici le cause dell’aumento in mare di questo particolare tipo di batterio. Sarebbe bene, forse, cercarne le cause.

A rischio soprattutto bambini piccoli e anziani

graveÉ la specie più nota del genere Escherichia. In genere costituiscono la normale flora intestinale dell’uomo e di altri animali. Nonostante la maggior parte dei ceppi sono innocui ne esistono alcune che mettono seriamente a rischio la salute umana. Causano disturbi che possono andare dal vomito ai crampi addominali alla diarrea. Una infezione di questo tipo può rivelarsi grave e molto pericolosa soprattutto per bambini piccoli e anziani. Può sviluppare infatti una grave insufficienza renale chiamata sindrome emolitico uremica.

Il sindaco Carmelo Scandurra ordina il divieto di balneazione

Visto il grave risultato delle analisi e per evitare qualche grave incidente, il sindaco di Aci Castello Carmelo Scandurra ha emesso una ordinanza che vieta la balneazione nel tratto di mare antistante l’isola Lachea Sud. Apposita segnaletica verrà posta all’entrata del porto di Aci Trezza. Il provvedimento è già stata comunicato all’AMP Isole Ciclopi e al Cutgana. Nel caso qualcuno fosse intenzionato a non rispettare l’ordinanza mettendo a grave rischio se stesso i buoni agenti della polizia municipale vigileranno affinché il divieto si rispetti.

A.P.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.